Trasferimenti al via dal prossimo 5 gennaio: il punto sulla situazione della SPAL, reparto per reparto

Il mercato per le squadre professionistiche, almeno in via ufficiale, riaprirà il prossimo 5 gennaio 2015, ma già da ora sono in corso manovre e contatti per far cambiare volto alle squadre che dovranno affrontare il girone di ritorno. Non fanno eccezione le formazioni di Lega Pro e non fa sicuramente eccezione la SPAL che da qui al prossimo mese andrà alla ricerca degli elementi giusti per accontentare le richieste di Leonardo Semplici. Fare ipotesi sui nomi in entrata in questa fase è un pochino azzardato, mentre è un po’ più semplice cercare di individuare il profilo generale degli interventi a cui è chiamata la dirigenza biancazzurra. Non solo: giunti a questo punto della stagione è utile anche guardare a un orizzonte più ampio, per capire su quali basi verrà costruita la squadra 2015-2016.

Le prossime due campagne acquisti infatti rischiano di avere un peso particolarmente notevole sul futuro a breve e medio termine della SPAL. Molti tifosi lo ricorderanno: la campagna acquisti di inizio 2014 contribuì a cambiare volto alla squadra, garantendo a Massimo Gadda i giusti innesti per centrare l’obiettivo finale della Lega Pro Unica. Alla fine però tanti di quei protagonisti hanno poi lasciato Ferrara a causa del salto di categoria e dei progetti tecnici di Oscar Brevi. Quest’anno lo stesso problema non si dovrebbe porre, a meno di un vero e proprio miracolo sportivo. Per cui vale la pena di rinfrescarsi la memoria, richiamando la condizione contrattuale di ciascun elemento della rosa biancazzurra.

PORTIERI
Pietro Menegatti (1992) – scadenza giugno 2015
Marco Albertoni (1995) – prestito dal Genoa fino a giugno 2015

Quello dei portieri è l’unico reparto a rimanere invariato, e ci mancherebbe altro. Pietro Menegatti si sta confermando come un guardiano affidabile e con ulteriori margini di crescita, mentre il giovane Albertoni ha mostrato di saperci fare nelle pochissime occasioni in cui è stato impiegato.

DIFENSORI
Matteo Legittimo (1989) – prestito dal Parma fino a giugno 2015
Nicolas Giani (1986) – scadenza giugno 2015
Tommaso Silvestri (1991) – scadenza giugno 2015
Riccardo Rosina (1995) – scadenza giugno 2017
Simone Aldrovandi (1994) – prestito dal Chievo Verona fino a giugno 2015
Johad Ferretti (1994) – prestito dal Milan fino a  giugno 2015
Daniele Gasparetto (1988) – scadenza giugno 2017

La retroguardia verrà certamente ritoccata. Almeno due gli indiziati in uscita: Legittimo e Ferretti. Entrambi vedrebbero terminato il loro periodo di prestito. Lo spostamento di Giani nel ruolo di terzino e la permanenza di Rosina non sembrano preludere all’arrivo di un terzino sinistro. Spazio quindi all’inserimento di un centrale (anche se Aldrovandi e Silvestri danno discrete garanzie) e di un terzino destro in grado di coniugare copertura e spinta in avanti.

CENTROCAMPISTI
Federico Gentile (1985) – scadenza giugno 2016
Giorgio Capece (1992) – scadenza giugno 2015
Romulo Eugenio Togni (1982) – prestito dall’Avellino fino giugno 2015
Andrea Landi (1992) – scadenza giugno 2015
Manuel Lazzari (1993) – scadenza giugno 2015
Alessandro Bellemo (1995) – scadenza giu 2017
Alberto Filippini (1987) – scadenza giugno 2015
Davide Di Quinzio (1989) – scadenza giugno 2016
Mattia Finotto – scadenza giugno 2017

Anche in questo settore ci saranno almeno un paio di movimenti. Le posizioni di Capece e Filippini sembrano le più traballanti, mentre Togni è destinato a rimanere fino al termine della stagione. Da valutare eventuali richieste per Gentile, che però ha un altro anno di contratto. Nel caso di cessioni in mediana è probabile che il ds Vagnati vada alla ricerca di elementi un po’ più giovani e dal passo più rapido che ben si integrino col 433 di mister Semplici.

ATTACCANTI
Giordano Fioretti – scadenza giugno 2015
Caio De Cenco – prestito dal Pavia fino a giugno 2015
Domenico Germinale – scadenza giugno 2016
Luca Veratti – prestito dal Bologna fino a giugno 2015

In avanti solo tanti interrogativi: Fioretti è gradito a Semplici, ma può anche essere interessante pedina di scambio. Germinale ha estimatori in Lega Pro e non sembra al centro del progetto del tecnico fiorentino. Anche lui potrebbe rientrare in uno scambio. De Cenco ha deluso ed è appetito da un paio di squadre, mentre Veratti non ha mai avuto possibilità di mettersi in mostra per davvero e potrebbe chiedere di andare a giocare un po’ di più. Vedere tre volti nuovi su quattro a fine gennaio è prospettiva tutt’altro che impossibile, a patto che ci sia la voglia di investire. D’altra parte è anche vero che gli attaccanti buoni a gennaio difficilmente cambiano casacca e dovrà essere bravo Vagnati a scovare veri e propri affari.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0