C’è il via libera da Monza, Zigoni è biancazzurro. Con lui anche Nava in prestito dall’Atalanta

Per consolarsi dalla delusione per la sconfitta nel derby la SPAL si è fatta due regali, sotto forma di nuovi giocatori. Gianmarco Zigoni e Valerio Nava sono infatti i primi due innesti della campagna acquisti invernale 2015. Del primo ormai si sa già tutto o quasi, visto che da una settimana veniva dato come affare (quasi) fatto, in attesa che da Monza giungesse il via libera. La situazione in casa brianzola sembrava aver congelato l’affare, quando nella tarda mattinata di oggi il ds biancorosso Califano ha apposto la firma sul nulla-osta necessario a Zigoni per aggregarsi alla SPAL, con il benestare del Milan proprietario del suo cartellino.

Valerio Nava invece è un nome relativamente nuovo, che ha preso quota nell’ultima settimana. Nato a Bergamo nel 1994, Nava è un terzino destro cresciuto nell’Atalanta e che nell’ultimo anno e mezzo ha vestito le maglie di Novara (9 presenze) e Carpi (1 presenza nell’attuale campionato). Chiuso da una notevole concorrenza, ha chiesto di lasciare l’attuale capolista della serie B per giocare con continuità, così l’Atalanta (società a cui è ancora legato contrattualmente) ha deciso di concedere il prestito di sei mesi alla SPAL. “Nava è un giocatore molto interessante – ha detto Walter Mattioli al momento di presentarlo – che abbiamo sottratto a una larga concorrenza. Aveva richieste dall’Entella, dal Como, dalla Cremonese e da diverse altre squadre. Ma lui ha voluto venire qui e insieme a Zigoni ci aiuterà a uscire da questa situazione di classifica che è da considerarsi del tutto temporanea”.

A Zigoni si chiede soprattutto di fare i gol che attualmente mancano, soprattutto in casa: “Spero davvero di poter dare una mano e farne tanti. Ho visto la SPAL contro la Reggiana e si può dire manchi solo quello. I ragazzi mi hanno anche detto che ultimamente gira male con la sfortuna, ma di positivo c’è che il mister sta dando un’identità di gioco ben precisa”. I numeri dicono che nell’esperienza brianzola Zigoni si è dimostrato tutt’altro che prolifico (14 presenze, 1 gol), ma il nuovo attaccante spallino ha invitato ad andare oltre ai numeri: “Quello di Monza è stato sicuramente il capitolo più brutto della mia carriera. Abbiamo buttato cinque mesi di lavoro e ancora oggi la situazione è del tutto paradossale. Non c’erano le condizioni per lavorare serenamente e tutto quello che abbiamo potuto fare è stringerci come gruppo e fare il meglio possibile, nonostante mancasse tutto. Capisco comunque lo scetticismo, da parte mia posso garantire massimo impegno: proverò a fare più gol possibili per aiutare la squadra a vincere”.

Magari a mettere qualche pallone in area per Zigoni provvederà proprio l’altro arrivo. Valerio Nava viene descritto come un laterale ambidestro in grado di garantire una buona dose di spinta. A dispetto della giovane età è sembrato particolarmente sicuro di sé: “E’ vero che mi piace attaccare, ma negli ultimi due anni credo di essere migliorato molto anche in copertura. Ho iniziato da terzino destro, ma negli ultimi due anni di settore giovanile all’Atalanta mi sono adattato a giocare anche a sinistra, trovandomi bene. Ho scelto la SPAL perché mi ha cercato con grande convinzione e mi è stata descritta come una piazza in cui c’è passione”. Di certo anche per la possibilità di giocare con maggiore frequenza, viste le poche presenze messe assieme nelle ultime due esperienze: “E’ vero, ho giocato poco, ma bisogna tenere conto che nella scorsa stagione sono rimasto fermo tre mesi per un’operazione al piede destro e quest’anno a Carpi lo spazio è veramente poco visto il campionato che stanno facendo”.

Entrambi i giocatori sono da considerare a disposizione di mister Semplici in vista del match di sabato tra Pontedera e SPAL. Zigoni dopo aver lasciato Monza si è anche allenato da solo e ha garantito di essere in buone condizioni fisiche. Il primo allenamento in biancazzurro è sembrato confermare questa circostanza. Su di lui graveranno inevitabilmente delle aspettative, come accaduto anche in precedenza nella sua pur giovane carriera. Zigoni ne è consapevole: “Finora mi è sempre mancata un pochino di continuità, sia di prestazioni sia in termini di gol. Mi auguro di poterle ritrovare qui”.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0