A Masi Torello prevalgono le difese: SPAL e Vicenza chiudono senza reti

Comincia con un pareggio a reti inviolate il girone di ritorno per i Giovanissimi Nazionali. Al di là del risultato, sostanzialmente giusto, visto che entrambe le squadre hanno avuto qualche opportunità per vincere, è da evidenziare l’ottima prestazione degli spallini, autori di una partita alla pari contro una squadra che solo quattro mesi li aveva battuti a domicilio per 4-2, rimontando senza grandi difficoltà il doppio svantaggio iniziale.

Mister Casoni ha dovuto far fronte a qualche assenza importante per la partita di oggi, tra tutte quelle del difensore Ntube e dell’esterno offensivo Gotti, ed ha aggregato al gruppo tre ragazzi che solitamente militano tra i Giovanissimi Regionali, ovvero il difensore Montanari e i centrocampisti Artioli e Mazzoni, tutti e tre classe 2001.
Il primo tempo inizia con qualche minuto di ritardo, anche a causa di una fitta nebbia sul “Villani” che non ha mai messo in dubbio lo svolgimento dell’incontro, ma che sicuramente ha creato non pochi disagi a chi si trovava sugli spalti. Dopo una fase iniziale di studio, la prima emozione arriva al 9′ con Tomasini che su lancio in profondità di Pellielo sorprende la difesa veneta, ma sull’uscita del portiere calcia fuori. La partita si gioca sul filo dell’equilibrio, anche se sono i biancazzurri a farsi preferire nella prima frazione di gioco. Al 25′ è ancora Tomasini a impegnare Lo Curcio con un bel tiro a scendere da più di trenta metri, con il portiere che si distende in angolo; sugli sviluppi del calcio piazzato, è poi Caushi a provarci con tiro a giro dal limite che termina a lato. Il Vicenza si rende pericoloso nel finale con un colpo di testa di Fiorese da buona posizione, che però non trova la porta.

La ripresa inizia con una buona notizia per gli spettatori, visto che la nebbia è quasi completamente salita durante l’intervallo, ma a vedersi di più nei minuti iniziali sono soprattutto i giocatori del Vicenza, che si rendono pericolosi prima al 39′ con un colpo di testa di Okoli bravo a prendere il tempo a un difensore su un calcio d’angolo e poi, al 41′, con un diagonale largo di Fiorese. Mister Casoni capisce le difficoltà di alcuni suoi ragazzi e opera due cambi, inserendo De Angelis e Tafuro. Proprio sui piedi di quest’ultimo, al 42′, c’è forse l’occasione più grossa per la SPAL, ma il numero tredici biancazzurro, a porta vuota, spara altissimo dopo una bella azione personale di Makelele sulla sinistra. Il Vicenza risponde quasi subito, al 48′, con il neo entrato Caregnato che davanti a Marchi chiude troppo la sua conclusione sul primo palo. I veneti passano anche alle due punte, ma la SPAL tiene bene, rischiando solo sulle solite amnesie difensive, una delle quali, al 61′, porta Marchi a prendere il pallone con le mani fuori area dopo un incomprensione con Russo e Ferrari, ma fortunatamente Fiorese non trova la porta con la punizione dal limite dell’area. Ultima emozione al 72′ con il tiro dalla distanza di Soverini deviato in angolo.

A fine partita mister Casoni sottolinea tutta la sua soddisfazione per quanto visto oggi dai suoi: “Siamo molti contenti, anche i ragazzi, perché effettivamente ce la siamo giocata alla pari contro un’ottima squadra, creando anche qualche occasione per poter portare a casa la vittoria, come quella sui piedi di Tafuro. Il dispiacere, poi, è ancora maggiore, visto che Tafuro è uno di quei ragazzi che si allenano con costanza tutto l’anno, trovando anche meno spazio rispetto ad altri, quindi se lui avesse trovato la situazione vincente la gioia in questo caso sarebbe stata doppia”.

S.P.A.L.-VICENZA 0-0

S.P.A.L. (4231): Marchi; Frighi (dal 18′ p.t. Montanari, dal 20′ s.t. Russo), Aguiari, Ferrari, Makelele; Soverini, Pellielo (dal 24′ s.t. Artioli); Serafini (dal 4′ s.t. Tafuro), Tomasini (dal 4′ s.t. De Angelis), Gaglio (dal 36′ s.t. Mazzoni); Caushi. A disp. Roncarati, Targa, Lodi. All.: R. Casoni.

VICENZA (433): Lo Curcio; Venturini, Sacchetto, Ruviero, Pozza; Benetti (dal 9′ s.t. Caregnato), Zanotto (dal 19′ s.t. Addolori), Tardivo; Okoli (dal 9′ s.t. Amici), Fiorese, Ranalletta (dal 16′ s.t. Mazzaretto). A disp. Michelon, Grubbetic, Carlotto, Bettiol. All. L. Loro.

NOTE: mattinata fredda e nebbiosa, terreno in cattive condizioni. Spettatori 100 circa. Angoli: 8 a 4 per il Vicenza. Recupero: pt 1’ st 2’.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0