Mattioli si astiene dal commentare, lo fanno i Colombarini: Soddisfatti per vittoria e gioco

Anche in questa domenica il presidente Walter Mattioli ha scelto di non presenziare in sala stampa nel dopo-gara. In compenso per la società hanno parlato Francesco e Simone Colombarini.

Francesco COLOMBARINI
“Era ora che arrivasse una bella vittoria. E’ vero che quando si vince non ci si può lamentare, però oggi penso di potermi dire soddisfatto. Il risultato è più che meritato e siamo tornati anche a fare gol in casa. Questo ci fa risalire in classifica, anche se quello che più volevo vedere era tornare a giocare e oggi abbiamo visto finalmente fare buon calcio. L’allenatore è sempre lui, quello che ha perso a Pontedera, però evidentemente stanno lavorando, e stanno iniziando a mostrare qualche frutto”.

Simone COLOMBARINI
“Oggi abbiamo giocato una buona partita e ci voleva proprio, soprattutto per il morale, dopo due sconfitte consecutive. Ci voleva per dare più convinzione alla squadra. E’ andata proprio bene, abbiamo rischiato quasi niente, e abbiamo messo in campo bel gioco, impegno e volontà. E’ quello che stavamo aspettando, speriamo si vada avanti così fino alla fine”.

Come le sono sembrati i nuovi acquisti?
“I nuovi si sono mossi bene e con queste due punte abbiamo visto che possiamo essere anche più pericolosi. Zigoni ha segnato e Gerbaudo e Nava hanno dato freschezza e velocità”.

Oggi si è visto anche un nuovo modulo.
“Il modulo nuovo penso abbia aiutato, forse è questa la nostra formula, fermo restando che comunque si possono adottare diverse soluzioni. Comunque dopo le ultime partite, in cui si sono presi gol molto evitabili, si è deciso di coprirsi maggiormente e così la scelta di una difesa a cinque ha pagato, consentendoci di rischiare pochissimo”.

Giani è partito dalla panchina. È un’avvisaglia che colloca anche lui nella lista dei partenti?
“Per la difesa a cinque il mister ha scelto i titolari per lui più pronti ad essere schierati. Giani evidentemente non è sembrato in forma come altri, ma per il momento rimane un giocatore a disposizione della squadra”.

Germinale e De Cenco invece sempre più fuori rosa. La partenza è prossima?
“Sono sicuramente i giocatori un po’ più ai margini di questo progetto. Per loro ci discorsi già intavolati, si vedrà in settimana se emergerà qualche sviluppo”.

Ora l’obiettivo si chiama continuità.
“Sì, ora dobbiamo solo dare continuità a questo stato di cose. Già dalla prossima partita contro il Santarcangelo, che è una squadra da non da sottovalutare, ma comunque decisamente alla nostra portata. Per il resto vorrei aspettare il finale di campionato per trarre conclusioni su cosa possiamo fare. A poche gare dalla fine vedremo in che posizione di classifica ci troveremo, ma personalmente sono ottimista”.

Daniele GASPARETTO
“Fa molto piacere aver conquistato questo risultato, sia per noi, che con questi tre punti possiamo rialzare un po’ il morale, sia per i tifosi, che anche ieri sono venuti al Centro per sostenerci, e non vedevano un gol in casa da un po’ di tempo. Ora possiamo goderci questa vittoria, ma già da martedì dobbiamo metterla da parte e ricominciare a lavorare al massimo, pensando solo alla prossima giornata”.

Oggi si è visto che un cambiamento di modulo.
“Il cambiamento tattico sicuramente ha aiutato, ma l’assetto non è tutto. L’importante è sempre come si interpreta la gara, la capacità di non sbagliare, di stare lì con la testa, oggi siamo riusciti a fare tutto questo. Avevamo già cambiato modulo in passato, a volte è andata bene, a volte male. L’importate oggi è stato rimanere più quadrati e determinati. Ora dobbiamo ripartire da questa prestazione, sia in difesa che in attacco, e continuare così, per trovare una continuità di risultati, che forse è la cosa che ci serve di più”.

I nuovi arrivi come sono andati?
“I nuovi hanno dato una grande mano. Hanno rilevato giocatori altrettanto validi, ma quando si saranno ambientati si riveleranno sicuramente molto utili”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0