Dopo ventidue anni si torna ad Ascoli: tutto sui biglietti per il match di domenica

La sfida tra Ascoli e SPAL non va in scena al “Del Duca” addirittura dal 1993. Per chi vorrà assistere a un nuovo capitolo di questa storica rivalità è attiva la prevendita per la gara in programma domenica alle 16. Sarà possibile acquistare i biglietti in tutti i punti autorizzati Ticketland 2000, ma anche sul sito di Bookingshow (accesso attraverso il pulsante “ACQUISTA BIGLIETTO” nella homepage del sito ufficiale SPAL).

Dalle ore 12 di oggi mercoledì 4 febbraio, saranno disponibili i seguenti locali:

Webland2000 – Via Bongiovanni, 36/C – Ferrara (FE)
Tabaccheria Malagutti Mauro – Via Ariosto, 62 – Ferrara (FE)
Tabaccheria Segnali di Fumo – Corso Martiri della Liberta’, 73 – Ferrara (FE)
La Bottega Fiorita di Lucia Branchini – Via Previati, 7/A – Ferrara (FE)
Edicola Rimessi c/o Area Commerciale Polo Ospedaliero – Via Aldo Moro, 8 – Cona (FE)
Tabaccheria Italia di Cenacchi Rita – C.so Matteotti, 11 – Jolanda di Savoia (FE)
BAR Il Punto SAS (ex BAR Milu’) – Viale Adriatico, 143 – Masi Torello (FE)
Antica Tabaccheria – Piazza del Popolo, 15 – Copparo (FE)

Tra i locali abilitati vi è anche SPAL Store, punto vendita ufficiale biancazzurro, posto sotto la Tribuna dello Stadio “Mazza”. SPAL Store sarà aperto da oggi fino a sabato dalle 15 alle 19 e venerdì mattina dalle 9.30 alle 12.30. I biglietti saranno acquistabili fino alle ore 19 di sabato 7 febbraio, poiché nella giornata di domenica 8 febbraio le biglietterie ospiti dello Stadio “Del Duca” di Ascoli non saranno aperte.

La vendita dei ticket per la gara è condizionata al possesso di tessera del tifoso, mentre la società bianconera partecipa al progetto “Porta un amico allo Stadio”, ovvero ad ogni tessera del tifoso potrà essere associato un biglietto privo di tale documento.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0