La Berretti rischia, ma agguanta il Sudtirol nel finale grazie a una buona dose di carattere

La Berretti torna dal “Talverna” di Bolzano con un punto solo, grazie alla rete allo scadere di Paolo Rosetti che ha fissato il risultato sull’1-1 finale. Una partita difficile per i biancazzurri, nonostante i numeri degli avversari potessero far pensare diversamente, visto che il Sudtirol aveva conquistato soltanto sei dei suoi diciotto punti tra le mura amiche fino ad oggi. I ragazzi di mister Varricchio, una volta andati sotto, hanno rischiato di soccombere di fronte a un avversario molto forte fisicamente e che ha mostrato grande malizia nei momenti importanti della gara, ma ancora una volta si sono salvati grazie ad un grandissimo carattere, che ha permesso di pareggiare quando forse nemmeno i tifosi al seguito ci credevano più.

La SPAL si presentava in Trentino con diverse defezioni, con Berto e Baldon che si aggiungevano ai lungodegenti Concas e Rolfini, oltre allo squalificato Andrea Farina; presenza in panchina, ma solamente in termini numerici, per Bulevardi, ancora non recuperato dal problema muscolare che lo sta tenendo fuori da molto tempo. Mister Varricchio ha scelto inizialmente l’undici che gli sta regalando punti nelle ultime settimane, con il solo Mantovani al posto di Berto nei tre dietro a Rosetti. Partono bene i biancazzurri, che tengono il pallino delle operazioni, pur non creando troppi pericoli dalla parti di Taibon, con la partita che si sviluppa soprattutto a centrocampo, complici anche un terreno di gioco di dimensioni limitate e una squadra avversaria molto ben preparata fisicamente e aggressiva. Ci si mette anche l’arbitro Milan, con alcune decisioni che hanno lasciato qualche perplessità alla panchina ferrarese, con un metro di giudizio che ha portato spesso a spezzettare il ritmo della partita. A passare in vantaggio è il Sudtirol al 28′, con Gasser che è più bravo dei suoi compagni a mettere in rete al terzo tentativo su una respinta, visto che nella stessa azione prima Ranieri e poi il palo avevano provato a salvare la SPAL. Gli spallini non si perdono d’animo nonostante lo svantaggio, ma nel resto del primo tempo i tiri in porta latitano.

La squadra che rientra nella ripresa è ben più decisa rispetto a quella che ha concluso il primo tempo, con mister Varricchio che sicuramente si sarà fatto sentire nel corso dell’intervallo. Le difficoltà riscontrate nei primi quarantacinque minuti si presentano nuovamente, con l’arbitro che attraverso il suo metro di giudizio facilità il compito al Sudtirol, spesso propenso a giocare col cronometro ed eventualmente a ricorrere al fallo tattico. I ferraresi iniziano ad innervosirsi, con Atzori che viene sostituito per evitare il peggio. La SPAL passa quasi tutto il secondo tempo nella metà campo avversaria, esponendosi anche a pericolose ripartenze, spesso sedate dalle ottime prove quest’oggi di Nava e Ambrosini, che hanno finito l’incontro stremati. Ci prova due volte Curci, sugli sviluppi di calci da fermo battuti dal solito Scarpi, ma oggi non è giornata per lui e mentre nella prima occasione è Taibon a dire di no, in quella successiva la palla termina fuori di poco. Il risultato sembra ormai scontato, ma ancora una volta viene fuori la grinta dei ragazzi di mister Varricchio che al noventesimo trovano il gol del pareggio di testa con Rosetti su calcio d’angolo. Il Sudtirol accusa il colpo e si innervosisce parecchio, mentre la SPAL potrebbe anche trovare il gol della vittoria, ma Raspadori di testa mette a lato, prima che Taibon gli frani addosso.

SUDTIROL-S.P.A.L. 1–1 (1-0)

SUDTIROL: Taibon, Fusari (dal 30′ s.t. Manente), Demetz, Breglia, Paoli, Gentile, Koffler (dal 40′ s.t. Gennaccaro), Baccega, Kuen (dal 22′ s.t. Ventura), Gasser D., Gasser M.. A disp. Zonotti, Copat, Blasbichler. All. M. Caliari.

S.P.A.L.: Ranieri, Nava, Ambrosini, Atzori (dal 16′ s.t. De Martino), Laquaglia, Sorrentino, Mantovani (dal 35′ s.t. Merighi), Curci, Rosetti, Scarpi, Belfiore (dal 12′ s.t. Raspadori). A disp. Anselmi, Milan, Aslaoui, Bulevardi. All.: M. Varricchio.

ARBITRO: Sig. Milan di Bolzano.
MARCATORI: 28′ p.t. Gasser M. (SU), 45′ s.t. Rosetti (SP).
AMMONITI: Demetz (SU), Paoli (SU), Manente (SU), Belfiore (SP), Atzori (SP), Laquaglia (SP).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0