La felicità di Mattioli e Colombarini: SPAL spettacolare, lo spirito è quello giusto

Al termine della stupenda vittoria della SPAL contro la Pro Piacenza abbiamo raccolto, nella sala stampa dello stadio ferrarese, le opinioni del patron biancazzurro Simone Colombarini, del presidente Walter Mattioli e del centrocampista Giorgio Capece.

 WALTER MATTIOLI
“Sono molto contento. Ho visto da parte di tutti un grande spirito. Ci siamo sbloccati mentalmente e questa è una cosa molto importante. Con mister Semplici abbiamo lavorato tantissimo e i risultati ora si stanno vedendo. E’ un ottimo periodo, la squadra sta facendo benissimo. I singoli? Molto bene tutti. Sono felice per Zigoni autore di un grandissimo gol, per Finotto, per Rovini che ha fatto bene quando è entrato e ha dato un bell’assist”.

 SIMONE COLOMBARINI
“Questa è la SPAL che tutti i tifosi vorrebbero sempre vedere. Il gioco inizia a vedersi dopo il grandissimo lavoro fatto dall’allenatore nei scorsi mesi. Seminando si raccoglie. E’ stato importante lavorare in quella direzione anche quando i risultati non venivano. La partita di oggi è stata nelle nostre mani dal primo minuto, siamo molto felici per averla portata a casa in questo modo. Zigoni ha fatto davvero un gran gol: sono molto felice della campagna acquisti invernale, cercavamo un giocatore con quelle caratteristiche. I meriti del mister? Dal primo giorno in cui è arrivato ha cercato di dare un gioco, tutti si aiutano, tutti cercano il compagno per dialogare con il pallone e penso che i risultati siano una conseguenza di questo. Sono molto contento per i punti e per le prestazioni. Poco pubblico? Peccato, oggi vedere la squadra giocare in questo modo è stato uno spettacolo. Sappiamo però che la città di Ferrara ama la SPAL e tornerà allo stadio nelle prossime partite”.

GIORGIO CAPECE
“E’ da un po’ di partite che come squadra stiamo facendo davvero bene tutte le fasi. Siamo contenti perché veniamo da sei risultati utili consecutivi e abbiamo superato definitivamente il periodo negativo dove giocavamo bene ma non raccoglievamo punti. Il lavoro settimanale paga sempre. Dobbiamo continuare così”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0