Berretti avanti tutta: un gol di capitan Laquaglia decide il derby contro la Reggiana

Continua il momento d’oro per la Berretti di Max Varricchio che al “Villani” fa suo anche il sentitissimo derby contro la Reggiana. Una partita molto tirata, in cui è prevalso l’agonismo delle due formazioni in campo anziché la tecnica dei singoli e che un gol di Laquaglia, sempre su schema da calcio da fermo, ha deciso a più di mezzora dalla fine. La Reggiana ha recriminato molto nel corso dell’incontro per le decisioni del signor Battilana di Bologna, in particolare per il rigore concesso a metà primo tempo che ha portato anche all’espulsione diretta del difensore Rota.

La formazione granata si presentava a Masi Torello con la terza miglior difesa del girone e un 2015 che li ha visti sconfitti solo contro il Real Vicenza. Mister Varricchio deve fare a meno dei soliti Concas, Baldon e Berto, ma rispetto alla trasferta di Bolzano recupera Farina, che piazza sulla sinistra nei tre dietro a Rosetti, con Scarpi dirottato sulla destra. Nella prima mezzora le squadre si studiano e le occasioni latitano. La prima è al 17′ sui piedi di Durante che si infila alla spalle di Ambrosini, ma da buona posizione calcia alto. I biancazzurri si fanno vedere al 32′ con una conclusione di sinistro di Rosetti che non trova lo specchio della porta. Al 37′ arriva un episodio chiave per il resto dell’incontro: su un contrasto, probabilmente di spalla, tra Rota e Scarpi l’arbitro ravvisa gli estremi del calcio di rigore oltre che dell’espulsione diretta per il difensore ospite. Dal dischetto si presenta lo stesso numero dieci spallino, ma la sua conclusione centrale e a mezza altezza viene respinta dal portiere Voltolini. In superiorità numerica, la SPAL sembra poter prendere il sopravvento e al 41′ Belfiore spara alto da dentro l’area piccola, dopo la sponda aerea di Curci.

La ripresa inizia con il sostanziale equilibrio che aveva caratterizzato la prima mezzora, con la SPAL che rischia su un contatto in area tra Sorrentino e Durante. La partita si innervosisce e i biancazzurri sembrano perdere un po’ d’ordine in campo, ma, al 56′, sulla solita punizione da posizione laterale di Scarpi, Laquaglia svetta di testa e con un bel pallonetto infila la palla dalla parte opposta, con Voltolini che non può far nulla. Non passano nemmeno due minuti e Rosetti, da posizione molto angolata, calcia alto di poco. La Reggiana in dieci uomini fatica a rendersi pericolosa, ma il pericoloso equilibrio sul quale vive la partita induce mister Varricchio ad aggiungere un uomo in mezzo al campo, con De Martino che entra al posto di Belfiore. Torna in campo anche Bulevardi, dopo quasi tre mesi dall’infortunio nel giorno dell’Epifania e all’80’ potrebbe anche segnare, ma arriva in ritardo sul bell’assist di Nava. I granata si vedono dalla parti di Ranieri solo con un diagonale all’81’ del solito Durante, che termina abbondantemente fuori. Nel finale la SPAL potrebbe anche raddoppiare, ma il colpo di testa di Atzori finisce a lato di poco.

Questa l’analisi, come al solito molto lucida, di mister Varricchio al termine dell’incontro: “È stata una partita difficile, come ci aspettavamo, equilibrata, giocata molto sull’agonismo. Alla fine credo che, per gli episodi chiave che ci sono stati, molti dei quali oggi a nostro favore, la vittoria ci possa stare. Come la solito voglio ringraziare i ragazzi, per i quali ormai ho finito le parole, ma che continuano sempre a dare tutto in campo. Purtroppo non abbiamo grandi qualità in termini di palleggio, quindi anche in superiorità numerica è difficile gestire meglio la palla in certe situazioni, ma sotto l’aspetto dell’impegno c’è veramente poco da dire. Se devo sottolineare la prova di un giocatore in particolare dico Farina, perché ha ripreso ad allenarsi questa settimana, dopo diversi giorni di febbre e oggi è stato in campo per tutti i novanta minuti”.

S.P.A.L.-REGGIANA 1–0 (0-0)

S.P.A.L. (4231): Ranieri; Nava, Laquaglia, Sorrentino, Ambrosini; Curci, Atzori; Scarpi (dal 40′ s.t. Raspadori), Belfiore (dal 30′ s.t. De Martino), Farina; Rosetti (dal 24′ s.t. Bulevardi). A disp. Anselmi, Milan, Merighi, Mantovani. All.: M. Varricchio.

REGGIANA (433): Voltolini; Da Frè, Rota, Galullo, Scarpato; Ceccarelli, Bianciardi, Marchi (dal 16′ s.t. Piccinini); Durante, Guillari (dal 10′ s.t. Ferrari), Ferrara (dal 40′ p.t. Moretti). A disp. Rizzo, Parmigiani, Rabotti, Miglionico. All. G. Manari.

ARBITRO: Sig. Battilana di Bologna (Assistenti Sig. Ajdinovski e Sig.ra Hader di Ravenna)
MARCATORI: 13′ s.t. Laquaglia (S).
ESPULSI: 37′ p.t. Rota (R) per fallo da ultimo uomo; 31′ s.t. mister Manari (R) per proteste.
AMMONITI: Nava (S), Scarpi (S), Rota (R), Bianciardi (R), Durante (R) e Moretti (R).
NOTE: pomeriggio primaverile, con terreno in buone condizioni. Spettatori 200 circa. Angoli: 4 a 0 per la SPAL. Recupero: pt 1’ st 4’.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0