L’aria di primavera fa bene ai Giovanissimi Nazionali: Mantova meritatamente battuto

I Giovanissimi Nazionali di Rossano Casoni trovano la loro seconda vittoria stagionale, battendo con merito, per 2-0, il Mantova al “Benito Villani” di Masi Torello. Pur rischiando qualcosa dietro come al solito, oggi la differenza l’ha fatta una maggiore precisione in zona gol, che ha permesso ai biancazzurri di andare in vantaggio prima, e di allungare poi, nei momenti chiave dell’incontro. Il Mantova si è dimostrato una buona squadra, ma una volta incassato il 2-0 a inizio ripresa non è più riuscito a reagire.

Mister Casoni, dopo la brutta prova con il Sudtirol, effettua due variazioni nell’undici iniziale, con Gaglio e Lodi che si accomodano in panchina, per lasciare spazio in campo a Frighi, con Serafini più alto a destra e a Tomasini sulla sinistra: due scelte che si riveleranno decisamente azzeccate.
Nel primo quarto d’ora non succede praticamente nulla, con il Mantova che cerca di pressare molto alto. Al 16′, però, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Ferrari può mettere in mezzo un bel pallone sul secondo palo, ma Tomasini, di testa, manca malamente il bersaglio. Il Mantova risponde subito e dopo nemmeno tre minuti, su una dormita della difesa biancoazzurra, Taouriri serve una palla solo da spingere in porta a Ofosu, ma un miracoloso recupero sulla linea di porta di Frighi evita lo svantaggio. La SPAL entra sempre con facilità sulla sinistra con Tomasini, che questa volta si vede dire di no in uscita da Ceriani; sul calcio d’angolo seguente, però, Serafini salta più alto di tutti e con un bel colpo di testa infila il portiere ospite al 29′.

Chiuso il primo tempo in vantaggio, i biancazzurri entrano in campo coscienti che il Mantova cercherà di alzare il ritmo da subito nella ripresa. Dopo nemmeno cinque minuti, infatti, i biancorossi vanno subito vicino al pareggio, con la punizione di Pachera che colpisce la traversa. La SPAL tiene bene e al 48′ trova anche il gol del 2-0, su una bella azione tutta in verticale, con Caushi che deve solo mettere in rete a porta vuota sull’assist del solito Tomasini. Gli ospiti accusano il colpo e, nonostante i numerosi cambi effettuati, Roncarati può vivere un secondo tempo di grande tranquillità. Le uniche occasioni degne di nota arrivano a tempo abbondantemente scaduto, al 73′ e al 74′, prima con De Rosa che sull’uscita del portiere spallino colpisce un’altra traversa e poi su un colpo di testa ravvicinato di Cardillo sul quale il numero uno biancazzurro è bravo a bloccare.

S.P.A.L.-MANTOVA 2–0 (1-0)

S.P.A.L. (4231): Roncarati; Frighi, Ferrari, Ntube, Makelele; Pellielo, De Angelis; Serafini (dal 17′ s.t. Gaglio), Soverini (dal 32′ s.t. Cazzola), Tomasini (dal 32′ s.t. Targa); Caushi (dal 17′ s.t. Lodi). A disp. Mazzanti, Tafuro, Aguiari. All.: R. Casoni.

MANTOVA (442): Ceriani; Saviola (dal 32′ s.t. Ambrosi), Pilati, Ferrara, Bertoni (dal 15′ s.t. Cardillo); Taouriri (dal 17′ s.t. Luongo), Bottazzi (dal 31′ s.t. Marchio), Riccò, Albertini (dall’11’ s.t. Bottoli); Ofosu (dal 1′ s.t. De Rosa), Pachera. A disp. Sternieri, Delfini, Benetton.

MARCATORI: 29′ p.t. Serafini (S), 13′ s.t. Caushi (S).
AMMONITI: Riccò (M).
NOTE: mattinata primaverile, terreno in buone condizioni. Spettatori 100 circa. Angoli: 5 a 1 per la Spal. Recupero: pt 2’ st 4’.

POST PARTITA
Rossano Casoni (allenatore SPAL)

Mister, partiamo dalla vittoria di oggi, che chiude un mese di marzo, in termini di risultati, molto negativo, culminato con la brutta prova di Bolzano.
“Sì, l’ultima partita è stata brutta, ma diciamo che c’erano anche delle condizioni particolari e il risultato è stato sicuramente una conseguenza. L’abbiamo messa da parte subito, parlandone per cercare di non ripetere più certe errori. Oggi abbiamo giocato contro una squadra molto intensa, aggressiva, anche smaliziata, ma i ragazzi sono stati bravi perché hanno fatto la partita giusta e finalmente è arrivato anche il risultato. Forse contro il Venezia la squadra si era espressa molto meglio, senza rischiare nulla, pur non portando a casa punti, quindi oggi siamo davvero contenti per questo risultato”.

A fine partita abbiamo visto i tuoi ragazzi correre verso Niccolò Russo, che è andato a salutarli negli spogliatoi dopo il grave infortunio patito qualche settimana fa: il gruppo è ancora unito nonostante un annata difficile?
“Sì, il gruppo è molto unito e fa piacere che abbiano condiviso con Niccolò quella che è stata la vittoria di oggi, visto che quest’anno non abbiamo avuto molto possibilità di festeggiare”.

Tornando a aspetti maggiormente tecnici, come valuti le prove di Serafini e Tomasini, che oggi hai proposto come esterni offensivi?
“Tutti e due hanno fatto una buona partita. Serafini ha questo problema che ancora non riesce a fare una partita intera, perché fa un lavoro molto dispendioso e fatica a gestirsi, ma su questo ci stiamo lavorando. Tomasini ha fatto un’ottima gara, partendo da sinistra e venendo dentro il campo; ha avuto l’occasione per far gol, ha fatto un assist. Nelle partite precedenti era rimasto un po’ fuori perché non stava bene fisicamente, ma ora ha recuperato al meglio ed è giusto farlo giocare”.

LINK: Risultati 9a giornata di ritorno
LINK: La classifica

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0