L’uomo in più? Per Bulgarelli è Martelossi. Sulla società: Questo spettacolo deve continuare

Come non invitare a parlare il presidente Fabio Bulgarelli in una serata come questa? Ecco quindi le sue dichiarazioni.

Di solito questi sono i pomeriggi in cui il presidente si diverte davvero: diretta Sky, grande cornice di pubblico e vittoria. Cosa chiedere di più?
“Assolutamente niente. Penso che oggi sia stata la più bella pasqua da quando sono presidente e che la squadra abbia regalato a tutti i tifosi presenti delle emozioni uniche. È stata una salita contro una montagna davvero impervia da scalare, perché Treviso ha dimostrato ancor oggi  di essere la più forte della stagione con dietro un tifo e una società stupendi. Noi però abbiamo acquisito qualcosa in più: ovvero l’allenatore. Martelossi oggi ha davvero vinto la partita con i cambi all’ultimo secondo che hanno portato a due palle recuperate di Huff. Penso che sia stata questa la svolta della giornata”.

Quello che abbiamo vissuto oggi si può descrivere con tanti aggettivi, a lei cosa viene in mente?
“Ovviamente sbalorditivo! Con stasera possiamo dire di aver conquistato un po’ di più i playoff, perché abbiamo due partite alla nostra portata, c’è stata una grande infusione di carica sia tra i tifosi che tra i giocatori, adesso dipende da noi. Come ogni anno cerchiamo di coronare il sogno che Ferrara si possa giocare i playoff per la Serie A. Questa sera ne abbiamo avuto un assaggio: squadra e società di un’altra categoria, tifo stellare e grande cornice. Mi piacerebbe molto, inoltre, che si possa creare un gemellaggio con i tifosi avversari perché sono una grandissima realtà da cui noi, società compresa, possiamo solo imparare”.

Ferrara ha dimostrato di avere il basket nel cuore e prestazioni come queste possono spronare anche chi il basket lo può aiutare da dietro una scrivania.
“Se non riusciamo come società a trovare i soldi per continuare questo spettacolo siamo, permettete il termine, dei barbagianni. Perché penso che con l’entusiasmo, la carica e la volontà di questo pubblico e della squadra non si possa non continuare questo percorso che si sta dimostrando vincente”.

A questo punto ecco arrivare il DS Andrea Pulidori per fare il punto sulla classifica in vista dei playoff: “È stata una vittoria davvero importante per tutto quello detto prima, ma dal punto di vista della classifica sia in caso di vittoria che in caso di sconfitta saremmo comunque rimasti al quarto posto per la differenza canestri. Ieri tutte le dirette inseguitrici hanno vinto e oggi era fondamentale la vittoria per rimanere a contatto con le altre. Ora rimangono due partite e per essere sicuri di arrivarci a questi playoff è necessario vincerle tutte e due. In caso di uno su due, invece, dovremmo sperare in una sconfitta di Ravenna per arrivare all’obiettivo, ma sarebbe meglio non soffrire più di tanto”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0