Casadei e Pipitone non vogliono alibi: Puniti dai nostri errori, faremo meglio in Gara 3

Non possono certo essere soddisfatti Daniele Casadei e Vincenzo Pipitone, ma dalle loro parole emerge tutta la loro determinazione verso Gara 3.

DANIELE CASADEI

Come ti senti dopo questa Gara 2? Sei più arrabbiato o dispiaciuto?
“Sono arrabbiato, mai stato felice dopo una sconfitta e nessuno dei miei compagni lo è. Abbiamo sbagliato tanto e loro sono stati bravi a punirci. Guardando le nostre percentuali però mi sento dire che forse sono stati più i nostri errori a determinare il risultato”.

Anche altre due cose possono avere condizionato la partita: l’assenza di Benfatto e l’arbitraggio.
“Io vorrei soffermarmi su quello che abbiamo fatto noi, abbiamo perso di 7 in casa contro una squadra che è arrivata settima in Gold tirando una trentina di liberi e realizzandone la metà. Soffermarci sulle assenze o sull’arbitraggio è inutile, dobbiamo resettare e presentarci giovedì con la stessa forza mostrata in Gara 1”.

In prospettiva, si può far tesoro di molte cose viste stasera.
“Abbiamo fatto tanti errori durante l’anno ma non ci siamo mai sfiduciati ed, anzi, siamo migliorati; speriamo che vada così anche giovedì”

VINCENZO PIPITONE

In questi playoff, con la serie sull’1-1 qual è il tuo pensiero nell’immediato post-partita?
“Sicuramente Gara 3 sarà molto differente dalle prime due, noi possiamo guardare gli errori di stasera per migliorare alcune situazioni. Spesso non siamo riusciti a concretizzare delle buone occasioni in attacco, ci lavoreremo in questi tre giorni per farci trovare pronti a Trieste”.

Con l’assenza di Benfatto ti sei trovato in quintetto a giocare minuti importanti: hai dato una risposta molto convincente.
“Mi dispiace molto per Benfa. La mia buona prestazione comunque è da tributare anche e soprattuto ai compagni che mi hanno supportato alla grande”.

Su una cosa dobbiamo tirare le orecchie a te e a tutti i tuoi compagni…
“I tiri liberi: imbarazzanti è la parola giusta, non c’è altro da dire”.

Ora avete tre giorni pieni per recuperare, nessuno vi metterà pressione e potrete esprimervi al meglio.
“A Trieste abbiamo vinto una volta e non vedo perché non dovremo farlo ancora. Gara 3 sarà una partita diversa da tutte le altre, ce la giocheremo sicuramente alla pari con loro come abbiamo dimostrato di poter fare”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0