Dieci minuti di totale blackout costano cari alla Berretti: Mantova si prende i tre punti

Nel calcio è abbastanza comune sentir dire che “all’interno di una partita gli episodi sono decisivi” ed oggi al “Villani” vi è stata un po’ la conferma di questo. Quella che forse è stata la più bella Berretti dell’anno per quasi ottantadue minuti, si è ritrovata la triplice fischio del signor Finchi con una sconfitta per 1-2 subita dal Mantova, in una partita che è completamente cambiata dopo il rigore commesso da Laquaglia, l’espulsione dello stesso difensore e di Curci nell’arco di meno di centoventi secondi.

I ragazzi di Max Varricchio si presentavano alla sfida odierna già sicuri di disputare la fase finale del campionato, ma con la possibilità di agganciare proprio i virgiliani al secondo posto in caso di successo. SPAL in campo con la formazione tipo da un po’ di tempo a questa parte, con Curci al posto di Sorrentino al centro della difesa e Farina che vince il ballottaggio con Berto come esterno alto. Il Mantova, invece, si schiera a sorpresa con un 352, che però non darà i frutti sperati.
Dopo un paio di occasioni in cui la difesa ferrarese è messa alla prova dalla velocità delle due punte mantovane, il resto del primo tempo è tutto di marca biancazzurra. Al 17′ Scarpi da due passi non trova lo specchio della porta, dopo la bella azione di Rosetti sulla sinistra. Il numero nove spallino replica al 22′, ma questa volta è lui a tentare la conclusione che gli viene respinta da Malagoli in uscita. Al 30′ Scarpi recupera palla sulla trequarti, serve Rosetti che al centro dell’area si gira bene, ma calcia malissimo. Il predominio spallino viene premiato al 35′, quando sempre Rosetti, su un tiro dalla distanza di Atzori respinto da Malagolini, è più lesto di tutti ad avventarsi sul pallone e a metterlo in rete. Il Mantova prova a riordinare le idee e nel finale del primo tempo passa al 4231.

La ripresa vede un Mantova ancora piuttosto abulico, mentre la SPAL pensa più a controllare che ad affondare il colpo decisivo. Il 2-0 va vicino a segnarlo al 55′ Laquaglia, ma la sua rovesciata non trova la porta. Laquaglia protagonista anche dalla parte opposta del campo con un contatto sospetto ai danni di Ferri al 59′ che l’arbitro reputa fuori area e non meritevole del secondo giallo. I biancazzurri sembrano in controllo della partita e intanto si rivede in campo dopo diversi mesi anche Concas. All’82’ terzo cambio per mister Varricchio che ormai vuole blindare il risultato e inserisce De Martino al posto dell’ottimo Scarpi, per passare al 451; un proposito che però non andrà mai in porto, perché all’83’ Laquaglia atterra Sbampato in area e l’arbitro questa volta assegna sia il rigore sia il secondo giallo. Dal dischetto Del Bar calcia centralmente e beffa Ranieri. I problemi per la SPAL non finiscono però qui, perché ancor prima di battere il calcio d’inizio anche Curci viene espulso per proteste, lasciando i suoi compagni in nove. Mister Varricchio ridisegna nuovamente i suoi con il 4-3-1, con l’inedita coppia Nava-Milan al centro della difesa e Merighi e Farina sugli esterni. La doppia inferiorità numerica viene gestita bene fino al 91′, quando Ferri viene dimenticato in mezzo all’area e di testa infila Ranieri per il definitivo 1-2. La Spal rischia anche la beffa del 3-1 al 93′, ma dopo una bella azione personale Priori calcia fuori.

S.P.A.L.-MANTOVA 1–2 (1-0)

S.P.A.L. (4231): Ranieri; Nava, Curci, Laquaglia, Ambrosini (dal 22′ s.t. Milan); Merighi, Atzori; Scarpi (dal 37′ s.t. De Martino), Bulevardi, Farina; Rosetti (dal 27′ s.t. Concas). A disp. Anselmi, Berto, Raspadori, Belfiore. All.: M. Varricchio.

MANTOVA (352): Malagoli; Offin, Caporale, Sbampato; Dall’acqua, Paterlini (dal 33′ s.t. Gabrieli), Leoni, Ferri, Signorino (dal 27′ s.t. Priori); Del Bar, Pagani (dal 14′ s.t. Guastalla). A disp. Gollini, Azzali, Donkor, Boccalari. All. E. Pavesi.

ARBITRO: Sig. Finchi di Ferrara (Assistenti Sig.ri Perfetti e Varesano di Ferrara)
MARCATORI: 35′ p.t. Rosetti (S), 39′ s.t. Del Bar (M) su rig., 46′ s.t. Ferri (M).
ESPULSI: 23′ s.t. Pavesi (allenatore Mantova) per proteste; 38′ s.t. Laquaglia (S) per doppia ammonizione; 39′ s.t. Curci (S) per proteste.
AMMONITI: Nava (S), Pagani (M), Curci (S), Ferri (M), Concas (S), Offin (M), Milan (S).
NOTE: pomeriggio primaverile, con cielo a tratti coperto, terreno in buone condizioni. Spettatori 100 circa. Angoli: 6 a 2 per la Spal. Recupero: pt 1’ st 4’.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0