Mezz’ora è sufficiente per liquidare San Marino: i biancazzurri all’inseguimento del secondo posto

La SPAL liquida la pratica San Marino con un grande primo tempo, concluso sul risultato di 4-1 e si avvicina sempre più al quarto posto in classifica complessivo, che vista la presenza di Milan e Inter nelle prime quattro vuol dire esser in seconda posizione nella griglia finale per i playoff. Sarà necessaria però un’altra vittoria, sabato prossimo al “Benito Villani” contro il Forlì, per averne l’aritmetica certezza.

La classifica delle due squadre poteva far pensare a una partita il cui risultato sarebbe stato scontato, ma il San Marino era reduce da un buon girone di ritorno in cui aveva conquistato quattordici dei suoi diciotto punti totali, otto dei quali nelle ultime cinque partite, in cui la squadra di Papini sembrava aver sistemato la propria retroguardia. Oltre a questo, mister Varricchio ha dovuto presentare una formazione priva di due suoi pilastri entrambi per squalifica, ovvero Laquaglia e Curci, con quest’ultimo che non rientrerà prima della partita di ritorno dei play-off. La difesa presentata oggi vedeva così l’inedita coppia Ambrosini-Sorrentino in mezzo, con Merighi riproposto come terzino destro, ruolo in cui è cresciuto, per la prima volta in questa stagione.

La partita si sblocca già dopo sei minuti, grazie a una bella iniziativa sulla sinistra di Rosetti che poi Bulevardi trasforma in gol. I biancazzurri tengono in mano le redini dell’incontro, nonostante il caldo afoso accentuato anche dal terreno sintetico. Al 25′ arriva il raddoppio con Merighi, che si fa trovare pronto sul secondo palo dopo la spizzata su calcio di Rosetti, oggi a secco ma protagonista in due delle quattro reti ferraresi. Non passano nemmeno altri tre minuti e Atzori conclude la sua percussione centrale con un destro che non lascia scampo a Benedettini. Il cronometro non segna ancora il minuto trenta, ma la partita, di fatto, è già finita. Lo pensano anche i difensori biancazzurri però, e al 35′, con la complicità di Ranieri, non rinviano un pallone pericoloso, con Biserna che accorcia le distanze. Al 43′ ci pensa Milan, con un tiro di destro da fuori area, a riportare a tre i gol di vantaggio.
La ripresa chiaramente ha ben poco da dire, nonostante la SPAL non si accontenti di gestire il risultato, andando anche più volte vicina al quinto gol. Tra le occasioni mancate vanno segnalate quella di Bulevardi, sulla quale è bravo Benedettini ad opporsi e quella di Rosetti con quest’ultimo abile ad aggirare il portiere, ma molto meno nella conclusione da posizione defilata. Nel finale c’è spazio anche per la prima apparizione stagionale di Aslaoui, prelevato nel mercato di gennaio dal Novara.

SAN MARINO-S.P.A.L. 1–4 (1-4)

SAN MARINO: Benedettini, D’Addario, Grandoni, E. Giunchetti (dal 18’ s.t. Morelli), Vaccarini, Mendy, Mea, Censoni, Biserna (dal 13’ s.t. Tamagnini), Gasperoni, L. Giunchetti (dal 29’ s.t. D’Addario). A disp.: Bassanitti, Segni, Vente, Borghini. All.: M. Papini.

S.P.A.L.: Ranieri, Merighi (dal 14’ s.t. Mantovani), Milan, Atzori (dal 40’ s.t. Aslaoui), Ambrosini, Sorrentino, Berto (dal 24’ s.t. Belfiore), De Martino, Rosetti, Scarpi, Bulvardi. A disp.: Corato, Dalla Vedova, Farina, Raspsadori. All.: M. Varricchio.

ARBITRO: Sig. Pili di Rimini.
MARCATORI: 6′ p.t. Bulevardi (SP), 25’ p.t. Merighi (SP), 28’ p.t. Atzori (SP), 35’ pt Biserna (SM), 43’ pt Milan (SP).
AMMONITI: Biserna (SM), Mea (SM), Sorrentino (SP), Merighi (SP), Berto (SP), Atzori (SP) e De Martino (SP).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0