La SPAL espugna il Mapei Stadium e si prende il quarto posto: a segno Gentile e Zigoni

Dopo l’amarezza dell’addio ai playoff, la SPALrende più dolce l’epilogo del campionato imponendosi nel derby di Reggio Emilia. Una vittoria che vale il tredicesimo risultato utile consecutivo (con ben nove vittorie) e soprattutto il miglior piazzamento in classifica (4° posto, col Pisa crollato a Forlì) negli ultimi diciannove anni. I numeri certificano un ottimo finale di stagione che servirà a pianificare il prossimo futuro. Reggiana a ritmi blandi, un ottimo Gentile apre le marcature, poi innesca l’azione del raddoppio firmato Zigoni (undicesimo gol per l’ex Monza).

Alla lettura delle formazioni l’intento è chiaro: la SPAL proverà a regalare un’ultima gioia ai propri sostenitori schierando la miglior formazione possibile, mentre la Reggiana ha la testa ai playoff e agli esperti Parola e Alessi affianca un manipolo di giovani poco impiegati nel corso della stagione, pur con qualche eccezione. Assenti nei granata i vari Spanò, Bruccini, Vacca, Mignanelli e Giannone, mentre siede in panchina il cannoniere Ruopolo.

La SPAL è più motivata e parte aggredendo alta la Reggiana con Lazzari, Gentile e Finotto. Duettano a destra Lazzari e Gentile con l’ex Savona che pesca al centro Finotto, ma Messina disinnesca la volée dell’attaccante. Ancora Finotto, in forma smagliante, è sveglio a recuperare palla e a mettere in difficoltà ben tre avversari che finiscono per concedergli il corner. Dalla bandierina esecuzione perfetta di Di Quinzio e inserimento sul primo palo di Gentile che, lasciato solo, devia di testa alle spalle di Messina. La risposta della Reggiana è in una rasoiata di Angiulli liberato da un tocco elegante di Alessi. Il ritmo cala grazie al mix di caldo e scarse motivazioni. La Reggiana non ripiega e Gentile affonda un paio di volte tra le maglie della difesa. Ciabattata di Di Quinzio, poi è Bellemo al 22’ con un colpo a giro a sfiorare il palo alla sinistra di Messina. Al 25’ corner da sinistra con Silvestri a far da torre, poi la spizzata di Gasparetto e Gentile è in lieve ritardo per la deviazione sotto misura. La Reggiana si riaffaccia in avanti negli ultimi dieci minuti, ma Vernocchi non controlla un bell’assist di Alessi. Finale di tempo di marca spallina con un’incornata a lato di Zigoni e un tiro potente di Gentile dal limite.

La ripresa si apre con protagonista il mancino di Di Quinzio: prima il suo tiro termina tra le braccia di Messina, poi viene murato dopo esser stato armato dal tacco di Zigoni. Vernocchi scalda i guanti a Menegatti. Poi è ancora Gentile a rendersi pericoloso con un’incornata che sfila a pochi centimetri dal palo alla destra di Messina. Fase di stallo del match interrotta da un tiro del giovane Ceccarelli, subentrato al posto di Messetti. Gentile decide di chiudere la partita. Prende palla sulla metà campo spallina, si fa quaranta metri palla al piede e allarga a destra per Lazzari. L’esterno rimette al centro dove è puntuale il tap-in di Zigoni, all’undicesimo centro stagionale. Poi ancora Gentile a seminare il panico, vince un rimpallo, scarica dal limite sopra la traversa. Finale con una conclusione di Gueye e l’esordio in casa SPAL del giovanissimo Alessandro Miotto, centrocampista degli Allievi Nazionali di Perinelli classe 1998 prelevato dalla Liventina Gorghense. La SPAL si aggiudica il derby, termina la stagione al quarto posto e può guardare con ottimismo alla prossima stagione.

REGGIANA-S.P.A.L. 0-2 (0-1)

REGGIANA (433): Messina; Andreoni, De Biasi, De Giosa, Sabotic; Messetti (dal 18’s.t. Ceccarelli), Parola, Angiulli (dal 32’s.t. Bianciardi); Alessi, Petkovic, Vernocchi (dal 37’s.t. Gueye) A disp.: Feola, Galullo, Ricci, Ruopolo. All.: A. Colombo.

S.P.A.L. (532): Menegatti; Lazzari, Silvestri, Gasparetto, Giani, Nava; Gentile (dal 38’s.t. Landi), Bellemo, Di Quinzio (dal 29’s.t. Filippini); Finotto (dal 44’s.t. Miotto), Zigoni. A disp.: Albertoni, Aldrovandi, Gerbaudo, Rovini. All.: L. Semplici.

ARBITRO: Sig. Gianni Bichisecchi di Livorno (assistenti: Tribelli-Moraglia).
MARCATORI: 11’p.t. Gentile (S), 27’s.t. Zigoni (S).
AMMONITI: De Biasi (R), Lazzari (S), Miotto (S).
NOTE: giornata calda, terreno in buone condizioni. Spett.: 3389, un centinaio i tifosi arrivati da Ferrara. Angoli: 2-7, Rec.: 0’p.t., 3’s.t.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0