La carica dei Pulcini: domenica appuntamento di lusso sui campi del CUS

Otto squadre e una lunga giornata all’insegno del calcio giovanile di qualità: questi sono gli ingredienti principali della quarta edizione del Torneo Cus Città di Ferrara, in programma domenica 24 maggio sui campi del Centro Universitario Sportivo di via Gramicia. La manifestazione vedrà impegnate le squadre Pulcini (anno di nascita 2004) di SPAL, Juventus, Milan, Atalanta, Hellas Verona, Cesena, Bologna e Vicenza. Si giocherà sui quattro campi da gioco del CUS dalle 9.30 alle 18.30, con ingresso rigorosamente libero per chiunque voglia assistere alle partite.

“E’ un torneo della città, per la città, – ha rimarcato l’organizzatore Daniele Azzi – creato per fare qualcosa di diverso in un contesto cittadino che manca di tornei di alto profilo. La realizzazione è possibile grazie alla sensibilità e al contributo di alcuni imprenditori locali che hanno creduto nel progetto. Se abbiamo scelto la categoria Pulcini è perché si vuole incentivare la riscoperta della spontaneità di questo sport, che è più evidente nelle fasce di età in cui ancora si manifesta la naturalezza del gesto tecnico”. Demetrio Pedace, in rappresentanza dello sponsor Cassa Padana, ha rimarcato l’alto livello tecnico che sarà possibile apprezzare domenica: “Vi garantisco che saranno partite straordinarie, perché questi bambini sono quanto di meglio ci sia in giro. Giocano a testa alta e di prima con una sicurezza che spesso manca a molti adulti. In più sono educatissimi e non se la tirano per niente, anche se hanno il privilegio di indossare maglie che tutti i loro coetanei spesso possono solo sognare”.

La SPAL scenderà in campo con la squadra guidata da Gigi Pasetti e affronterà rispettivamente l’Atalanta (ore 10.30, Campo 4), il Vicenza (11.15, Campo 1) e infine il Milan (ore 12, Campo 2). Tutti i dettagli sulla manifestazione sono disponibili sul sito www.torneocusferrara.com

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0