Il dopo-Menegatti è già iniziato: annunciato l’ingaggio di Branduani dalla Feralpi Salò

Congedato Pietro Menegatti, la SPAL non ha perso tempo e si è subito assicurata la firma di un altro portiere: si tratta del milanese Paolo Branduani, ventiseienne proveniente dalla Feralpi Salò. Branduani arriva a Ferrara da svincolato e rimarrà legato alla SPAL per due stagioni, fino al giugno 2017. L’accordo è stato annunciato dal sito ufficiale della società.

Dopo gli inizi alla Pro Sesto, Branduani ha proseguito la sua formazione calcistica nelle giovanili dell’Inter prima di passare all’Albinoleffe, squadra con cui ha esordito in serie B nella stagione 2009-2010. Dopo un paio di stagioni da titolare tra Seconda e Prima Divisione con la maglia della Feralpi Salò, Branduani è tornato all’Albinoleffe, ma senza trovare spazio. Così nel gennaio 2013 è tornato a Salò dove ha giocato finora. Si tratta di un portiere piuttosto imponente, alto 192 centimetri e pesante 90 chilogrammi.

Nell’ultima stagione ha messo insieme 37 presenze con 34 gol al passivo. In 17 occasioni è uscito dal campo senza aver incassato reti.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0