La Cremonese infrange i sogni della Berretti: biancazzurri eliminati, ma a testa alta

La Berretti esce a testa alta dal primo turno dei playoff, nonostante un’altra sconfitta, stavolta per 3-0, subita al “Villani” contro la Cremonese. Dopo il 3-1 dell’andata, maturato meno di cinque giorni fa, l’impresa per gli spallini era molto difficile e le speranze residue sono sfumate a un minuto dalla fine del primo tempo, quando Ciccone ha battuto per la seconda volta Ranieri, dopo quarantacinque minuti in cui il pareggio sarebbe forse stato stretto in termini di generosità e occasioni create ai biancazzurri. La Cremonese, nell’arco delle due partite, si è dimostrata squadra di caratura superiore rispetto ai rivali e sarà probabilmente una delle favorite alla vittoria finale.

Si respirava grande entusiasmo oggi al “Villani”, con almeno centocinquanta persone sugli spalti, rinforzate dalla presenza di una rappresentanza di ragazzi delle scuole medie di Masi Torello che, almeno nel primo tempo, non ha mai fatto mancare l’incitamento ai protagonisti in campo. Nessuna novità rispetto alle previsioni riguardanti l’undici iniziale, con il solo Curci che tornava dopo tre turni di squalifica al posto di Laquaglia al centro della difesa. La partenza dei padroni di casa è veemente, con grande aggressività e una pressione portata sugli avversari in ogni zona del campo. La Cremonese sembra accusare questo atteggiamento e dopo pochi minuti Ciccone viene ammonito per proteste. Sono però i grigiorossi a segnare alla prima occasione, con Carletti che al 14′ conclude di destro una bella azione tutta in verticale su assist di Tripsa. La strada è ancora più in salita, ma i padroni di casa non si perdono d’animo e al 24′ sfiorano il pareggio, con Curci che non trova il tempo giusto per spingere in rete a porta vuota sull’assist di Rosetti. Gli ospiti cercano di controllare la partita e di far rendere al meglio le loro visite dalle parti di Ranieri; proprio su una di queste, al 29′, Zielenieki sfiora il gol di test sull’angolo battuto da Ferrara.
La SPAL ci mette il cuore, non risparmia nessuna energia per riuscire a trovare un gol che riaprirebbe i giochi e ci va vicina nuovamente al 30′, ma questa volta è Rosetti a non trovare il pallone da buona posizione. Sempre il numero nove spallino, un minuto dopo, grazia Rongoni dopo un suo errore in disimpegno. Che non sia giornata né per la SPAL né per Rosetti se ne ha la conferma al 40′, quanto la punta spallina si gira in area, a Rongoni battuto, ma trova la respinta di un difensore grigiorosso sulla linea di porta. A un minuto dalla fine del primo tempo, poi, Ciccone con un tiro a giro di sinistro dal limite dell’area, aiutato dalla sfortunata deviazione di Ambrosini, firma il 2-0 e chiude i giochi.

La ripresa ha ben poco da dire ormai, con la SPAL che per passare il turno dovrebbe vincere per 5-2, ma nonostante ciò i ragazzi di mister Varricchio non mollano e provano quantomeno a trovare un risultato positivo. A complicare le cose ci si mette però anche l’espulsione di Scarpi al 53′ per doppia ammonizione. I biancazzurri si risistemano con il 4-3-1-1, con Bulevardi alle spalle di Rosetti, ma così la differenza tra le due squadre si nota ancora di più, vista la superiorità numerica oltre che tecnica dei grigiorossi in mezzo al campo. La Cremonese rallenta il più possibile il ritmo, cercando di gestire il pallone e di far correre a vuoto gli avversari. Nella SPAL entrano Farina, Mantovani e De Martino, ma ormai c’è ben poco da fare. All’85’ arriva al gol del 3-0, con De Santis che in girata anticipa tutti sul primo palo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

S.P.A.L.-CREMONESE 0–3 (0-2)

S.P.A.L. (4231): Ranieri; Nava (dal 33′ s.t. De Martino), Curci, Sorrentino, Ambrosini; Merighi, Atzori; Berto (dal 9′ s.t. Farina), Bulevardi, Scarpi; Rosetti (dal 20′ s.t. Mantovani). A disp. Anselmi, Milan, Raspadori, Belfiore. All.: M. Varricchio.

CREMONESE (433): Rongoni; Brero, Gremizzi, Zielenieki, Baschirotto; Tripsa (dal 20′ s.t. Galetti), Gomis, Boschetti; Ciccone (dal 14′ s.t. Haouhache), Carletti, Ferrara (dal 29′ s.t De Santis). A disp. Flommi, Camilloni, Barbieri, Nouaman. All. M. Bertoni.

ARBITRO: Sig. Mei di Pesaro (Assistenti Sig.ri Bianchini e Biasini di Cesena)
MARCATORI: 14′ p.t. Carletti (C), 44′ p.t. Ciccone (C), 40′ s.t. De Santis (C).
ESPULSI: all’8′ Scarpi (S) per doppia ammonizione.
AMMONITI: Ciccone (C), Nava (S), Zielenieki (C), Berto (S), Curci (S), Farina (S), De Santis (C).
NOTE: pomeriggio primaverile, terreno in buone condizioni. Spettatori 150 circa. Angoli: 4 a 3 per la Cremonese. Recupero: pt 0’ st 3’.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0