Novità in arrivo anche per il settore giovanile, intanto parte la carica dei 150 dello SPAL Camp

Mentre da un lato si lavora per costruire una prima squadra competitiva, dall’altro la dirigenza della SPAL porta avanti anche la ristrutturazione del settore giovanile in parallelo alle attività estive. Così in occasione del primo giorno di SPAL Camp al Country Club di Fossadalbero il responsabile del vivaio Ruggero Ludergnani e il responsabile marketing Gianluca Ranzani hanno voluto fare il punto della situazione.
ludergnani e ranzani_SMALL
Ludergnani ha prima di tutto ufficializzato quanto già si sapeva, ossia che Fabio Perinelli lascerà la panchina degli Allievi Nazionali per assumere il ruolo di coordinatore degli allenatori: “Si tratta di una figura che mancava nel nostro organigramma e che ci permetterà di lavorare in un certo modo. Tra le altre cose potrà aiutare i tecnici giovani e di sicuro avvenire, sono sicuro che grazie alla sua esperienza miglioreranno ancora di più”. Ludergnani inoltre ha fatto sapere che a breve il settore giovanile potrà contare su un preparatore atletico, coadiuvato da altri due collaboratori, che avrà il compito di armonizzare il lavoro di tutte le selezioni: “Vogliamo fare un lavoro specifico che permetta di raggiungere certi obiettivi ed eviti di ricominciare da zero anno dopo anno. Si partirà dall’alto con parametri ben precisi e gli allenatori si dovranno adeguare alla nostra filosofia. Il nome preferisco non farlo ora, diciamo che entro una quindicina di giorni lo annunceremo, insieme a tutto il resto dell’organigramma”. Restano infatti da riempire due caselle importanti come le panchine di Allievi e Giovanissimi Nazionali. Ma non saranno le uniche, visto che Ludergnani ha anche annunciato la costruzione di una nuova squadra, portando così a dieci le selezioni biancazzurre, in aggiunta alle due dell’Accademia SPAL: “Per crescere dobbiamo valorizzare il più possibile i ragazzi della nostra provincia, per questo dalla prossima stagione partiremo dai classe 2007: l’obiettivo è lavorare sui giocatori locali e affidarci sempre meno a quelli provenienti da fuori. Questo comunque non toglie che anche nei prossimi mesi avremo in organico una decina di ragazzi fuori sede che ospiteremo in una struttura cittadina”.
spal camp 1 turno
Nel frattempo ha preso il via lo SPAL Camp con circa 150 iscrizioni: “Il numero è in continuo aggiornamento – ha fatto sapere Gianluca Ranzani – perché anche adesso stanno arrivando diverse adesioni. Sono molto contento del lavoro fatto finora perché abbiamo già ampiamente superato il numero di iscritti dell’anno scorso (110). In questa prima settimana, complice la fine dell’anno scolastico, non siamo a pieno organico, ma nelle prossime settimane avremo fino a quaranta ragazzi per turno, con quattro tecnici a loro disposizione. Se poi il tempo sarà bello come in questa settimana credo proprio ci sarà molto da divertirsi. Già da ora comunque la soddisfazione è tanta, perché i genitori apprezzano la sede e l’organizzazione e i numeri che stiamo facendo registrare online confermano un grande interesse per l’iniziativa”. Le iscrizioni sono ancora aperte, tutti i dettagli si possono trovare sul sito ufficiale di SPAL Camp.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0