Continua la rivoluzione: Ferri passa a Forlì, mentre Martelossi sembra allontanarsi

Il nuovo corso della Pallacanestro Ferrara si sta rivelando sempre più una sorta di anno zero: dopo il cambio di main sponsor (da Mobyt a Pastificio Bondi) e di direttore sportivo (da Pulidori a Ebeling) è arrivata anche la separazione dal capitano. Michele Ferri, in scadenza di contratto a Ferrara, si è infatti accordato con la neonata Pallacanestro Forlì 2.015 che nella prossima stagione disputerà il campionato di Serie B. Finisce così una storia durata quattro anni, iniziata proprio con la nascita della società del presidente Bulgarelli. “Porterò il mio apporto cercando di replicare anche qui quanto di buono fatto a Ferrara” ha detto l’ormai ex capitano biancazzurro.

Chi rischia di diventare un ex è anche coach Martelossi, malgrado gli ottimi risultati conseguiti dal suo arrivo (dicembre 2014) a Ferrara. La trattativa per l’adeguamento del contratto infatti sembra giunta a un definitivo stallo che avrebbe convinto il presidente Fabio Bulgarelli a voltare pagina. A meno di un ripensamento del numero uno biancazzurro, la Bondi Pallacanestro Ferrara dovrà andare alla ricerca di un altro allenatore con cui costruire un progetto tecnico nuovo di zecca.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0