Lunedì sarà il giorno di Contini Baranovskyy, ora restano (almeno) altri tre colpi da piazzare

Dopo un’affannosa ricerca la SPAL ha trovato anche il secondo portiere per la stagione 2015-2016: si tratta del diciannovenne Nikita Contini Baranovskyy, italo-ucraino attualmente in forza al Napoli. Nato nel 1996 a Cherkasy, cittadina dell’Ucraina centrale a duecento chilometri da Kiev, ha iniziato a giocare a calcio fin da piccolo seguendo il papà Pasquale nelle giovanili dell’Atletico Giugliano, alle porte di Napoli. Nel giugno 2007 è stato notato dagli osservatori del club partenopeo e ha così iniziato tutta la trafila che lo ha portato fino alle porte della prima squadra, con tanto di convocazioni in occasione di gare di campionato e di Europa League. Nell’ultima stagione ha difeso la porta del Napoli Primavera collezionando 25 presenze con 28 gol al passivo.

Il suo arrivo a Ferrara è previsto per la giornata di lunedì: Contini sarà in sede per mettere le firme che sanciranno il suo arrivo in prestito dal Napoli, sostenere le visite mediche e infine partire in direzione Tarvisio per aggregarsi ai compagni.

Sistemata questa casella, al ds Vagnati rimane sempre meno lavoro da sbrigare: in entrata mancano ancora un esterno destro, uno o due centrocampisti e una punta di scorta presumibilmente under. E’ comunque probabile che per la fascia destra si attenda ancora un po’ per valutare Alessandro Albertini, ragazzo del 1994 attualmente in prova, cresciuto nel vivaio SPAL e reduce da una stagione da 16 presenze a Grosseto. Così come è risaputo che la società intende far passare un po’ di tempo prima di dare l’assalto a un “big” da piazzare in mediana. Anche perché prima resta da collocare Domenico Germinale.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0