Rinviato l’appuntamento con Di Natale? A rischio l’amichevole di Udine, si lavora per spostarla

La SPAL rischia di dover rinunciare alla sua serata di gala del precampionato. Pare infatti che l’amichevole di lusso con l’Udinese, programmata per mercoledì 29 luglio allo stadio Friuli di Udine, possa saltare o quantomeno essere rinviata. Il motivo? Starebbe nei lavori ancora da concludere allo stesso stadio Friuli: le autorità locali infatti avrebbero dato parere negativo per la disputa dell’incontro a causa del cantiere ancora aperto, invitando così la società del patron Pozzo a trovare una soluzione diversa. Tanto che sul sito ufficiale dello stesso club bianconero non figura ancora alcun riferimento alla partita e alla possibilità di acquistare i biglietti per assistervi. C’è di più: se si prova a telefonare nella sede dell’Udinese e a chiedere dell’amichevole, si otterrà come risposta “la partita è ancora da confermare”. La notizia, giunta nel tardo pomeriggio nella sede della SPAL, ha colto di sorpresa la dirigenza biancazzurra, che ora è impegnata in fitti contatti con la controparte friulana per trovare una soluzione. Pare sia stata scartata l’ipotesi di giocare la partita nella stessa data in un’altra sede, mentre appare più probabile che Udinese e SPAL si accordino per uno spostamento nel mese di agosto. Ammesso che il fitto calendario dei bianconeri lo consenta.

I lavori allo stadio Friuli, iniziati nel giugno 2014, stanno proseguendo a ritmo serrato come testimonia il video pubblicato da Udinese Channel non più tardi di tre giorni fa. Il completamento è previsto per dicembre 2015.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0