La truppa di Varricchio di nuovo al lavoro: tanti i volti nuovi tra giocatori e staff tecnico

A poco più di due mesi di distanza dalla doppia sconfitta negli ottavi di finale contro la Cremonese, è ripartita questa mattina la stagione della formazione Berretti spallina. Tanti i volti nuovi, visto che gran parte dei giocatori che formavano il precedente gruppo sono stati mandati a fare esperienza tra Serie D e Eccellenza. Ma al comando c’è sempre lui, Massimiliano Varricchio, al suo secondo anno da mister. È cambiato anche lo staff che lo aiuterà in questa nuova avventura: dopo l’addio di Massimiliano Zanoli è arrivato come vice l’ex bomber della Giacomense Filippo Sabbatani, mentre Carlo Oliani si occuperà della preparazione atletica. Si riparte, dunque, praticamente da zero, con la consapevolezza che ripetere il secondo posto conquistato pochi mesi fa nella stagione regolare sarà molto difficile.

GLI ADDII – Non fanno più parte di questa squadra alcune delle colonne portanti del precedente gruppo. Sono approdati in prestito in Serie D il portiere Ranieri al Foligno, capitan Laquaglia al Mezzolara, Nava e Berto all’Adriese, Atzori a Ravenna, mentre Concas e Milan giocheranno con il Tamai, che nel precampionato ha già affrontato in amichevole i ragazzi di mister Semplici. Sempre in prestito, ma nel campionato di Eccellenza, sono stati andati Anselmi e De Martino all’Argentana, e Merighi a San’Agostino, mentre Alessio Mantovani giocherà in Promozione a Reno Centese. Sono tornati, invece, alle rispettive squadra di appartenenza Aslaoui (Novara) e Raspadori (Sassuolo), mentre Belfiore è in prova a Bellaria e Baldon sembra molto vicino ad accordarsi con la Copparese.

LE CONFERME – Della precedente gestione sono rimasti solamente in sei. Tre di loro, probabilmente, costituiranno la difesa titolare nel prossimo torneo, con la Berretti che per esigenze societarie andrà a schierarsi con lo stesso modulo della prima squadra, ovvero il 3-5-2: stiamo parlando di Ambrosini, Curci e Sorrentino, ragazzi che il mister stima molto e che dovranno necessariamente essere un riferimento per i nuovi compagni più giovani. Su una delle due fasce del centrocampo, probabilmente quella mancina, giocherà Farina, adattissimo per caratteristiche fisiche al nuovo modulo. Più concorrenza davanti per la coppia-gol del finale della scorsa stagione, quella composta da Rosetti e Bulevardi.

Questo l’elenco completo dei calciatori a disposizione di mister Varricchio:

PORTIERI: Bolognesi Filippo (1998, dal Bologna), Pelati Riccardo (1998, dagli Allievi Nazionali)

DIFENSORI: Ambrosini Matteo (1997, confermato), Boccafoglia Giacomo (1998, dagli Allievi Nazionali), Curci Andrea (1997, confermato), Calzolari Riccardo (1998, in prova), Yevstyunin Maksym (1998, dagli Allievi Nazionali), Pelacani Francesco (1998), Rigon Alessio (1998, dalla V. Vigontina), Romagnolo Fasil (1998, dal Bocar), Sorrentino Giacomo (1997, confermato).

CENTROCAMPISTI: Barbieri Nicola (1998, dal Bologna), Bevilacqua Diego (1998, dal Progresso), Braghiroli Matteo (1998, dagli Allievi Nazionali), Dalla Vedova Thomas (1998, dagli Allievi Nazionali), Falco Daniele (1998, dal San Severo), Farina Andrea (1997, confermato), Miotto Alessandro (1998, dagli Allievi Nazionali), Torre Vincenzo (1998, dal Bologna)

ATTACCANTI: Bulevardi Giuseppe (1997, confermato), Greggio Luca (1998, dagli Allievi Nazionali), Maghini Nico (1998, dagli Allievi Nazionali), Rosetti Paolo (1997, confermato), Spano Francesco (1997, dal Bologna), Tueto Fotso Lionel (1998, dagli Allievi Nazionali)

AMICHEVOLI – La Berretti sosterrà doppi allenamenti giornalieri fino al 13 agosto presso le strutture del Country Club di Fossa d’Albero. Il 14 debutto in amichevole a Sant’Agostino contro la formazione locale; sabato 22, invece, i ragazzi di mister Varricchio andranno ad affrontare il XII Morelli. Doppia amichevole la settimana successiva, prima a Castelfranco il 26 agosto e poi a Masi Torello il 29 contro la formazione juniores dell’Imolese. Chiuderà il ciclo di amichevoli la trasferta a Carpi del 2 settembre.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0