I club di serie A a Ferrara? Solo per pescare nel settore giovanile: tre ragazzi in partenza

I ragazzi del settore giovanile della SPAL continuano a far gola ai club della Serie A. Anche quest’anno infatti ben tre ragazzi lasceranno il Centro di Addestramento di via Copparo per approdare in società della massima serie. E’ il responsabile del settore giovanile biancazzurro Ruggero Ludergnani ad annunciarlo, mentre si prepara a vivere la seconda stagione agonistica alla guida del vivaio: “C’è tanto ancora da fare per allestire un settore giovanile importante, ma la strada è quella giusta. E’ giusto guardare alla qualità delle rose delle formazioni giovanili o ai risultati, ma la prima cosa da fare è dotarsi di una struttura. E quest’anno le prime mosse sono state fatte in questa direzione. Poi proveremo a far crescere bene i nostri ragazzi, a toglierci qualche soddisfazione dal punto di vista dei risultati, ma l’obiettivo resta quello di portare qualche ragazzo a vestire la maglia della prima squadra. Miotto e Curci quest’anno sono stati aggregati in ritiro, speriamo di proseguire su questa strada”.

Nel frattempo però arrivano i primi riscontri positivi sul lavoro di semina. Tre ragazzi classe 2001 passano a club di serie A. Il difensore centrale Michael N’Tube, che nella passata stagione ha fatto parte del gruppo dei Giovanissimi Nazionali (2000) di Rossano Casoni>, passerà all’Inter. Poi dalla formazione dei Giovanissimi Regionali allenati lo scorso anno da Michele Borghi a lasciare la SPAL saranno Federico Artioli, centrocampista, destinazione Sassuolo, e il difensore centrale Jody Maistrello destinato all’Hellas Verona. “Ovviamente dispiace non averli più con noi, – commenta Ludergnani – ma queste operazioni sottolineano il buon lavoro svolto e sono importanti per stringere legami con club come l’Inter e il Sassuolo”.

Non sono le uniche operazioni in corso: “Purtroppo il Bologna ha prelevato il centrocampista classe 2003 Marco Forapani, trattativa che ci ha lasciato l’amaro in bocca. In entrata però prenderemo Rossi, portiere del 2000, che arriva dal Grosseto. Poi cercheremo di prendere tre ragazzi del 2001 per sostituire i partenti. Lo scorso anno mi è dispiaciuto vedere i Giovanissimi Nazionali così in basso, proveremo a migliorarci. Ieri in amichevole col Carpi hanno ben figurato. Credo che ci toglieremo qualche soddisfazione. Ho avuto risposte positive anche dalla nuova Berretti di Max Varricchio che ha perso di misura contro la Virtus Castelfranco, una buona squadra di serie D. I ragazzi stanno assimilando il nuovo modulo e poi abbiamo giocato in pratica con due formazioni, dando spazio a tutti. Possiamo ripeterci. Intanto Scarpi potrebbe passare al Legnago in serie D, mentre cerchiamo una sistemazione per il fantasista Belfiore”, Ludergnani conclude la sua analisi sul precampionato del settore giovanile con uno sguardo agli Allievi: “Siamo un po’ in difficoltà dietro, ma proveremo a colmare anche questa lacuna, sono fiducioso”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0