Mattioli annuncia ulteriori innesti in società: Dobbiamo valorizzare meglio il nostro marchio

A quanto pare l’allargamento della struttura societaria della SPAL non si fermerà all’ingaggio di Alessandro Andreini. Il presidente Mattioli ha infatti annunciato ulteriori novità per le settimane a venire: “Da circa una quindicina di giorni stiamo lavorando con dei professionisti del settore per ampliare il nostro settore marketing e commerciale. Arriverà quindi un nuovo responsabile del marketing, anzi, meglio dire una nuova responsabile visto che è una donna. Gianluca Ranzani, che attualmente cura il marketing, rimarrà comunque nella nostra organizzazione per quanto concerne gli aspetti commerciali. Siamo infatti intenzionati a sfruttare al meglio il potenziale di un marchio fantastico come quello della SPAL. Va valorizzato perché finora non ci siamo riusciti al cento percento”.

Per ammissione dello stesso Mattioli, c’è anche il bilancio a chiedere un cambio di passo su questo fronte: “Se vogliamo raggiungere determinati traguardi dobbiamo sviluppare questi temi. Non possiamo andare avanti con 50-60mila euro di sponsorizzazioni a stagione, quando a Reggio Emilia, Pisa e Ascoli superano il milione. Così non possiamo competere con certe realtà. Alle spalle abbiamo una grande famiglia, ma va aiutata aumentando e diversificando le entrate”. Pare inoltre che in via Copparo stiano valutando anche ulteriori innesti nell’organigramma del settore giovanile: “Abbiamo oltre trecento tesserati – ha sottolineato Mattioli – e di conseguenza potrebbero servire delle persone in più per coordinare al meglio l’attività. Vedremo di stare molto attenti anche a questo, andremo alla ricerca di professionisti già dotati di esperienza in questo campo”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0