Rush ne mette venti e Imola va al tappeto. In attesa dell’americano Morea è ottimista

Il precampionato della Bondi col passare delle settimane inizia a riservare qualche soddisfazione in più: nell’amichevole giocata al PalaRuggi contro l’Andrea Costa Imola i biancazzurri si sono imposti 78-84 contro una della prossime avversarie di campionato. Coach Morea trova risposte da tutti gli effettivi entrati in campo, su tutti Rush, ormai vero go-to-guy della combriccola biancazzurra. Imola, con un Anderson a mezzo servizio per scelta tecnica (solo una manciata di minuti giocati) ma trascinata dalla coppia Hassan-Prato subisce l’inizio martellante dei ferraresi: Brkic nel pitturato, Rush ovunque e Lestini in grande spolvero concedono alla Bondi un primo break che a fine primo tempo li vede con la testa avanti sul +13 (31-44). Nella ripresa i padroni di casa tentano la reazione ma la truppa di coach Morea riesce tranquillamente a reggere per i restanti mini-match da 10’: con due quarti sostanzialmente equilibrati la Bondi riesce a tenere il vantaggio fino alla sirena finale. Soddisfatto Morea a fine partita: “Stiamo crescendo. Dobbiamo trasformare il lavoro che facciamo in palestra nei due-tre giorni primi che ci dividono dall’entrare in campo per la partita. I giovani? Sono sempre più importanti”. Nel frattempo il gm Ebeling continua nella ricerca di un americano in grado di rimpiazzare MJ Rhett.

Andrea Costa Imola–Bondi Pallacanestro Ferrara 78-84

Imola: Washington 8, Sgorbati, Maggioli 12, Cai, Amoni 4, De Nicolao 8, Prato 15, Preti 2, Anderson, Folli, Martini, Hassan 22, Sabatini 7. All. Ticchi

Ferrara: Rush 20, Ebeling 4, Lestini 11, Ibarra 10, Bucci 9, Losi 10, Salafia 4, Verrigni 2, Ferrara, Brkic 13. All. Morea.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0