La domenica della gioventù spallina in prestito: bene Concas e Laquaglia, sfortunato De Martino

Poche soddisfazioni in questo weekend per i giovani spallini in prestito. Bene Concas con il Tamai, ma l’ex Liventina rimedia anche un infortunio.

SERIE D

MARCO LAQUAGLIA (MEZZOLARA)- Esordio da titolare con la maglia numero sei per l’ex capitano della Berretti. Il Mezzolara impatta 0-0 in casa dell’ambiziosa Correggese in nove dal terzo minuto della ripresa. Caboni e Fioretti non sono clienti facili, ma la difesa di mister Bazzani regge anche grazie alle parate dell’ex spallino Busato. “Wolverine” resta in campo per tutti i novanta minuti con una prestazione oltre la sufficienza e al terzo minuto riceve un colpo al volto da Fioretti, rosso per l’attaccante della Correggese.

ALESSIO ATZORI (RAVENNA)- Il Ravenna cede di misura in casa del Lentigione degli ex SPAL Vecchi e Savi. Decide l’esperto Miftah. Ma il Ravenna resta in dieci per quasi un’ora dopo l’espulsione di Mandorlini. Parte nell’undici titolare Alessio, che nella battaglia rimedia anche un giallo. In avvio di ripresa viene sostituito dall’ex Battiloro per questioni tattiche e per una botta alla coscia. Non avrà più come compagno di squadra l’ex spallino Genuario passato al San Pietro in Vincoli.

DAVIDE SCARPI (LEGNAGO SALUS)- Esordio nei minuti finali per il fantasista. Entra al 43’ della ripresa al posto di Martino per dare l’assalto al San Marino rimasto in dieci dal 20’ del secondo tempo per l’espulsione di Dini. I Titani resistono però e alla fine è 3-3.

GIANMARCO PIERFEDERICI (SAN MARINO)- Resta in panchina e salta il derby spallino con Scarpi. L’inferiorità numerica non lo agevola per un eventuale ingresso a partita in corso.

ALBERTO MILAN E CORRADO CONCAS (TAMAI)- Le furie rosse trovano l’impresa contro il Mestre dell’ex Andrea Migliorini (rimasto in panchina). Nel 2-0 del Tamai, in dieci dal 45’, rimedia un 6 (da MondoUdinese.it) il regista Concas che, tuttavia, deve lasciare il campo alla mezz’ora della ripresa dopo aver ricevuto un duro colpo da un avversario alla testa. Ancora panchina per il terzino Milan.

GIOVANNI RANIERI (FOLIGNO)- Il Foligno viene contestato dai propri tifosi dopo la sconfitta in casa del Città di Castello per 2-1. L’ex portiere dell’Inter non può nulla sulle reti, ma compie un paio di interventi prodigiosi su Majella e Locchi. Al 70’ tiene in partita i suoi parando un rigore a Majella. Tuttavia per il Messaggero non va oltre il 6.

ECCELLENZA

FEDERICO MERIGHI (SANT’AGOSTINO)- I ramarri cadono a Sasso Marconi e chiudono in dieci. Il “Mero”, in campo per l’intera partita, guadagna però la sufficienza per i colleghi della Nuova Ferrara: “Merighi 6- Grintoso, si muove molto”.

GIOVANNI DE MARTINO (ARGENTANA)- Dopo un esordio da protagonista un passo indietro per il centrocampista granata. Sostituito al 53’ da mister Simeoni, ha per due volte l’occasione di portare la squadra in vantaggio. Clamorosa quella al 36’ dove però perde l’attimo per battere a tu per tu il portiere. L’Argentana pareggia con la Savignanese 1-1. Questo il commento della Nuova Ferrara: “De Martino 5- Si divora il vantaggio finendo per essere sostituito”.

ANDREA LODI, FEDERICO NAVA E NICOLA BERTO (ADRIESE)- L’Adriese espugna il campo del Loreo con un gol in pieno recupero di Guccione. Nava titolare, rimedia un giallo, ma tiene bene in difesa. L’esterno Berto subentra nei minuti finali all’ex Dall’Ara, mentre resta ancora in panchina Lodi.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0