La SPAL allarga i suoi orizzonti commerciali ed entra nel network di Lyoness

Il proposito di Walter Mattioli di allargare gli orizzonti commerciali della SPAL ha portato la società a sottoscrivere un nuovo legame di collaborazione con Lyoness, azienda internazionale austriaca con sede in Italia a Verona. In cosa consiste questa nuova partnership? In poche parole, i tifosi spallini potranno sottoscrivere gratuitamente le tessere Lyoness e utilizzarle presso gli esercizi commerciali sparsi per Ferrara (attualmente circa quaranta) e più in generale in tutta Italia, ottenendo interessanti e convenienti sconti attraverso il metodo del “Cashback”, aiutando di conseguenza la società SPAL, che riceverà a sua volta una percentuale dall’azienda veronese per ogni operazione eseguita.

La soddisfazione del presidente Walter Mattioli è tanta: “Eravamo alla ricerca di innovazioni per la nostra società e per i nostri tifosi e abbiamo finalmente trovato un progetto che ci può dare benefici: necessari per il futuro e lo sviluppo”. E’ il caso di ricordare che la SPAL è la seconda società calcistica italiana ad aver appoggiato il progetto di Lyoness dopo l’Hellas Verona. La tessera, che ritrae la Curva Ovest, è già disponibile presso lo SPAL Store, ma saranno organizzati anche alcuni eventi proprio per illustrare al meglio tutto il progetto ai tifosi interessati. Alla conferenza di presentazione del progetto è intervenuto anche l’Amministratore Delegato della società con sede a Verona, Edoardo Moretti: “Ringrazio vivamente il presidente Mattioli e la famiglia Colombarini. Sarà fondamentale fare squadra assieme per realizzare i rispettivi obiettivi. La nostra è una comunità d’acquisto presente in tutto il mondo. Voglio specificare che la nostra carta non è una carta di credito, ma semplicemente uno strumento che permetterà a tutti i tifosi biancazzurri, che vorranno sottoscriverla gratuitamente, di ottenere vantaggi e risparmi”.

LINK: Tutti i dettagli sul sistema proposto da Lyoness

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0