La Bondi esce alla distanza contro Udine nella prima amichevole casalinga: 23 per Rush

Finalmente il pubblico ferrarese ha potuto vedere all’opera la nuova Bondi Ferrara, grazie all’amichevole organizzata contro Udine (serie B) al Pala HiltonPharma. Il centinaio di curiosi presenti ha potuto applaudire i biancazzurri, usciti vincitori per 78-65 dopo i quattro mini-quarti a punteggio azzerato. I biancazzurri di coach Morea, giunti al quarto appuntamento del precampionato, dopo essersi misurati in successione con Virtus, Fortitudo e Imola, si sono messi alla prova contro i friulani guidati dall’ex Riccardo Castelli. Ancora orfani del secondo americano, gli estensi hanno sofferto una sola defezione nel roster: solo Ghirelli è rimasto ai box in via precauzionale per un leggero stiramento.

L’avvio di partita è decisamente di marca argentina. Ibarra, infatti, segna (tripla su un bello scarico di Rush e due facili appoggiando il pallone al vetro dopo una penetrazione decisa) e fa segnare: pregevole l’assist per Brkic, bravo a rollare con i tempi giusti. Il tentativo di fuga estense non va in porto perché Udine è brava a rimanere attaccata al match con Zacchetti e Truccolo, impeccabili nei loro viaggi in lunetta. Rush con due canestri di fila prova a guidare i suoi ad un mini parziale, ma gli ospiti rimangono in scia grazie alle triple di Castelli e Poltronieri e alle troppe palle perse dai biancazzurri. Poltronieri poi ci prende gusto e con la sua la tripla sulla sirena chiude il primo quarto sul 18-21 in favore degli ospiti.
Al contrario della prima frazione, nella seconda sono le difese a fare la voce grossa, o meglio: forse sono le mani ad essersi notevolmente raffreddate, almeno per quanto riguarda i padroni di casa. Udine mantiene agevolmente il vantaggio grazie ad secondo quarto notevole di Castelli (8 i suoi punti, conditi da due 2 rimbalzi offensivi, che avesse il dente avvelenato?). L’unico a cercare di tenere a galla la Bondi è Rush: a metà gara sono 17 per lui, esattamente la metà dei punti estensi. L’americano è uno dei pochi a rendersi pericoloso con penetrazioni decise che gli garantiscono diverse gite in lunetta. Peccato solamente per la brutta percentuale da dietro l’arco, che tuttavia viene leggermente aggiustata grazie al buzzer-beater di fine primo tempo. All’intervallo è Udine è ancora a condurre le danze 34-39.

Nel terzo quarto si registra un inizio scoppiettante per la Bondi: Bucci (tripla) e Brkic (appoggio facile da sotto) permettono ai padroni di casa di fare un ottimo break e costringere Lardo al time out. Ma è solo un’illusione, più passa il tempo e più i biancazzurri faticano a trovare armonia di movimenti in attacco, smettendo di segnare. Per Udine, quindi, non è nemmeno troppo faticoso ricucire lo strappo. Sul finale di frazione è il solito Rush a far squillare le trombe: 5 punti in fila (tripla dall’angolo e en-plein in lunetta). I punti dell’ala piccola, assieme ai quattro combinati da Bucci e Brkic permettono agli estensi, finalmente, di mettere la testa avanti. A 10′ minuti dalla Ferrara conduce 57-53.
Il quarto quarto è quasi interamente griffato dai soliti Brkic e Bucci. Il lungo domina nel pitturato segnando sette punti e catturando anche qualche rimbalzo offensivo, riuscendo pure a far male da tre dopo essersi smarcato grazie ad un pick-and-pop ben giocato. La guardia italo-americana invece riesce ad amministrare in maniera ottimale il ritmo segnando e distribuendo diversi assist. La spallata definitiva la danno i quattro punti di Verrigni e la tripla di Losi.

“.Partita complicata – dice coach Morea al termine dell’incontro – in cui comunque è venuto fuori tutto il lavoro svolto in queste settimane di preparazione. Quando i ragazzi trovano ritmo si trovano grandi soluzioni offensive. E’ importante giocare queste amichevoli per migliorare la condizione fisica e l’intesa, inoltre i giovani possono acquisire consapevolezza delle proprie capacità”.

BONDI FERRARA-AMICI PALLACANESTRO UDINE 78-65
PARZIALI: (18-21), (16-18), (23-14), (21-12).

Bondi Ferrara: Rush 23, Ebeling, Lestini 7, Ibarra 6, Bucci 16, Losi 12, Salafia, Verrigni 4, Ferrari, Brkic 12, Bianchini n.e. All.: Alberto Morea

Udine: Castelli 16, Marchetti 6, Zacchetti 2, Truccolo 7, Nobile, Pinton 6, Ferrari 2, Maran, Vanuzzo 6, Poltronieri 16. All.: Lino Lardo

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0