Uno, due, tre: Mattia Mazzoni scatenato, trascina i Giovanissimi contro il Santarcangelo

Due gol di destro e uno di testa permettono a Mattia Mazzoni, centrocampista classe 2001 dei Giovanissimi Nazionali, di portarsi idealmente a casa il pallone della partita, dopo la tripletta con la quale ha trascinato i suoi al successo per 5-0 contro il Santarcangelo. Una partita dominata dall’inizio alla fine dai ragazzi di mister Di Loreto, che hanno confermato la crescita dal punto di vista mentale vista sette giorni prima a Sassuolo.

SPAL che è scesa in campo schierata con il 433, con il trio Biston-Milan-Alessio pronto a sfruttare la sua rapidità in fase offensiva. Biancazzurri che rischiano di andare sotto all’11’, con Rizza bravo a salvare sulla linea dopo la conclusione di Botticelli. Scampato il pericolo, da lì in poi è praticamente un monologo. Al 14′ arriva il vantaggio, con Mazzoni che sorprende la difesa romagnola con un inserimento da dietro e di destro batte Forti. Il raddoppio al 21′, questa volta su autogol di Guarino, che anticipa Milan in area, ma batte maldestramente anche il suo portiere. La reazione del Santarcangelo viene subito sedata da un ottimo intervento di Campi sulla conclusione di Bernardi al 24′. Due minuti e Alessio fa tutto da solo con grande caparbietà, ma la traversa gli nega la gioia del gol sul bel tiro dalla distanza. Al 29′ un’altra occasione per i padroni di casa, questa volta sui piedi di Biston, che però prima vede la respinta di Forti e poi colpisce il palo.

La SPAL rientra in campo consapevole che la partita non è ancora completamente chiusa, ma che davanti può far male in ogni occasione. Non passano nemmeno quattro minuti, infatti, e Biston colpisce un altro palo con una conclusione da lontano, dopo essersi involato verso la porta ripetutamente trattenuto da Giacobbe. Il Santarcangelo colpito, ma ancora non affondato, potrebbe riaprire la partita al 40′, ma ancora una volta Campi è reattivo su Bernardi. Come successo nella prima frazione, dopo lo spavento arriva il gol e al 44′ Mattia Mazzoni, con un bel tiro dal limite dell’area, non lascia scampo a Forti e firma il 3-0. Nemmeno tre minuti, e il giovane centrocampista biancoazzurro mette a segno la sua personale tripletta, insaccando di testa sul bel cross di Artioli. Il Santarcangelo alza bandiera bianca e viene trafitto nuovamente al 58′, con Milan che approfitta di un errore di Cescotti e, dopo aver aggirato Forti in uscita, mette il pallone in rete. Nel finale ci prova due volte con un sinistro a rientrare il talentuoso Alessio, ma prima il palo e poi il portiere lo lasciano a secco per oggi.

A fine partita non poteva che essere molto soddisfatto mister Di Loreto: “Oggi il rischio era più legato a un problema mentale, perché a questa età dopo una vittoria si rischia di non avere lo stesso approccio positivo nella partita successiva, invece sono stati molto bravi ed è questa la cosa che mi è piaciuta di più. Mattia (Mazzoni) sta avendo una crescita sicuramente notevole in questo mese, è uno dei tanti che ha avuto una crescita molto veloce oltre a esser un bravo ragazzo”.

S.P.A.L.-SANTARCANGELO 5–0 (2-0)

S.P.A.L. (433): Campi; Artioli, Montanari (dal 14′ s.t. Sartori), Allegretto, Rizza; Braga, Mazzoni E. (dal 24′ s.t. Rubini), Mazzoni M. (dal 24′ s.t. Boschin); Biston (dal 9′ s.t. Simoni), Milan (dal 24′ s.t. Merighi), Alessio. A disp. Bertoli, Gherlinzoni, Visentini, Valesani. All.: L. Di Loreto.

SANTARCANGELO (4231): Forti; Chiodini (dal 28′ s.t. Marigliani), Calcinelli (dal 19′ s.t Raschi), Cescutti, Pedrucci; Guarino (dal 19′ s.t. Orlandi), Botticelli (dal 19′ s.t. Polverelli); Sapori, Giacobbe (dal 5′ s.t. Camay), Bernardi (dal 29′ s.t. Fabbri); Bucci. A disp. Queto. All. Giolito.

MARCATORI: 14′ p.t. Mazzoni M. (SP), 21′ p.t. autogol di Guarino (SP), 9′ s.t. Mazzoni M. (SP), 12′ s.t. Mazzoni M. (SP), 23′ s.t. Milan (SP).
AMMONITI: Chiodini (SA), Mazzoni E. (SP).
NOTE: mattinata umida, terreno in buone condizioni. Spettatori 100 circa. Angoli: 1 a 4. Recupero: pt 0’ st 3’.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0