Capece unico ex a segno nello scorso weekend, polveri bagnate per Fioretti e Arma

Settimana molto meno prolifica delle precedenti per gli ex giocatori spallini impegnati sui campi di serie A, B e Lega Pro. Solamente Giorgio Capece nell’Arezzo è andato a segno. In serie A la Juventus di mister Allegri è di nuovo sconfitta 2-1 al San Paolo di Napoli. In serie B si ferma la serie di reti di Castiglia nella Pro Vercelli che perde in casa contro il Crotone, squadra nella quale è assente Paro. Menegatti in panchina nel Cesena che pareggia 0-0 a Perugia. 1-0 del Modena al Lanciano: in campo nel finale Aldrovandi nei canarini. Panca per Manfredini.

In Lega Pro vince l’Albinoleffe di mister Sassarini che sconfigge nel finale 2-1 la Pro Patria. Ghiringhelli titolare nel Pavia che si impone 3-2 sul campo del Cuneo. Marconi e Nordi in campo nell’Alessandria che viene sconfitta a Lumezzane.De Cenco e Cosner titolari e Filippini entrato a un quarto d’ora dalla fine nel Pordenone che pareggia 0-0 contro il Renate. Arma ancora a secco nella Reggiana che pareggia contro la Giana Erminio. Sereni titolare nel Mantova che pareggia 3-3 contro la Cremonese. Germinale sostituito a metà ripresa nel Bassano che si impone in casa del Sud Tirol. Nella Feralpi Salò Bracaletti in campo nel pareggio 1-1 con il Padova.
Nel girone B il Rimini batte nel finale la Maceratese: nei marchigiani in campo per oltre 80 minuti Fioretti. Rovini titolare e sostituito in una Pistoiese che fatica a trovare il gol e pareggia con il Santarcangelo. 1-1 tra Arezzo e Pisa con la rete dei padroni di casa segnata come detto da Capece su calcio di rigore. Vita in campo nel finale nella Lucchese che pareggia 0-0 contro il Siena. Nel girone C il Foggia di Agnelli batte 1-0 il Melfi. Il Benevento vince 1-0 ad Andria con Melara titolare.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0