Dal terminal al parquet in poche ore, Henderson è già pronto a iniziare: Ci divertiremo

A soli quattro giorni dal debutto in campionato, la Bondi ha finalmente potuto abbracciare il suo ultimo acquisto. Esian Henderson, giunto per rimpiazzare MJ Rhett, è sbarcato in Italia da Chicago nella mattinata di martedì e nel pomeriggio ha potuto immediatamente calpestare il parquet del Pala HiltonPharma.

Il nativo di Kansas City durante la settimana sosterrà le visite mediche per far sì di essere tesserabile entro le 23 di venerdì, limite per ultimare il roster. Vista la scadenza imminente, la società ha accelerato le pratiche burocratiche in collaborazione con il consolato americano, la questura di Ferrara e il Coni per poter concludere la trattativa.

Esian, quali sono le tue prime impressioni?
“Sono molto emozionato al pensiero di essere qui oggi, la cittá é bellissima e il clima è davvero amichevole. Non sono mai stato accolto cosí e dopo un viaggio organizzato cosí in fretta non vedo l’ora di cominciare”.

Qual é il ruolo che preferisci in campo?
“Il mio punto forte é di essere versatile. Sono bravo a tirare, a mettermi spalle a canestro contro i più piccoli, a prendere rimbalzi e a correre”.

Cosa vuoi migliorare durante la tua esperienza a Ferrara?
“Una delle cose che vorrei è tirare più liberi, imparare ad essere più aggressivo, attaccare il ferro per guadagnarmi i falli della difesa”.

L’anno scorso hai giocato in Turchia. Cosa ti porti dietro di quell’esperienza?
“In Turchia é stato fantastico: la loro é una lega competitiva con molti americani e tutti di alto livello. Data la mia esperienza quest’anno farò di tutto per essere più forte e poter vincere più duelli fisicamente”.

Hai già parlato con coach Morea? Sai già precisamente cosa si aspetta da te?
“Sì, la prima cosa che mi ha chiesto è la presenza a rimbalzo. Offensivamente giocheró vicino a canestro ma principalmente voglio capire come adattarmi a tutta la squadra per poter crescere e migliorare collettivamente”.

Domenica vedrai la tifoseria di ferrara, cosa vuoi dire ai tuoi futuri sostenitori?
“Voglio dire che non vedo l’ora di cominciare, che sono pronto a metterci il cuore per i tifosi, a dare il massimo per divertirci tutti insieme”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0