Zigoni non segna ma è l’uomo del match, a centrocampo meccanismi sempre più oliati

Nella quinta affermazione stagionale della SPAL brillano gli attaccanti (Zigoni il migliore), giocano bene i centrocampisti e Silvestri tiene a galla la difesa con una prestazione super. Lazzari fatica un po’.

BRANDUANI 6 – Sul gol incassato apparentemente potrebbe sembrare poco reattivo, ma il tiro di Sandomenico è molto angolato e anche i suoi lunghi tentacoli non possono salvare la porta. Per il resto non viene quasi mai impegnato e passa un’altra domenica ad amministrare la sua zona di competenza.

LAZZARI 5.5 – Il fallo con cui prende il giallo nel finale di gara è un sintomo evidente della frustrazione dovuta alla partita di oggi. Nel primo tempo viene completamente alienato dal gioco, visto e considerato che le azioni spalline partono tutte dal binario opposto. Nella ripresa, purtroppo per lui, Sandomenico si sposta sulla sua fascia e gli crea diversi grattacapi in fase difensiva. Non riesce a spingere come solito.

SILVESTRI 7 – Una garanzia. Deciso, preciso e convinto in ogni intervento. Riesce a calarsi nella gara sin dal primo minuto con una concentrazione davvero invidiabile e nel primo tempo si rende anche pericoloso con un colpo di testa in zona d’attacco.

COTTAFAVA 6 – Qualche errore di troppo nella fase di impostazione e disimpegno. Di testa però le prende tutte lui. Segnerebbe anche un gol di rara bellezza tecnica, ma l’arbitro annulla per presunto fuorigioco. A volte basta solamente la sua presenza per dare tranquillità a tutta la SPAL.

GASPARETTO 6 – Contribuisce alla fase difensiva della squadra e si rende importante nel finale di gara spazzando gli assalti dei rossoblù.

MORA 6 – Parte con il turbo, arando con forza la sua corsia esterna e conquistando calci piazzati per il sinistro di Castagnetti. Sul gol del momentaneo pareggio abruzzese, non oppone resistenza alla discesa di Di Mercurio. Cala alla distanza e viene anche ammonito.

(dal 20′ s.t. BEGHETTO) 6 – In campo nella mezz’ora finale per mettere in mostra il suo mancino magico. Positivo.

DE VITIS 6.5 – Anche oggi tanta tecnica e tanta sostanza al servizio della squadra. Negli occhi dei presenti resterà sicuramente l’intervento preziosissimo a pochi minuti dal termine sul contropiede del ficcante Sandomenico, lanciato nel testa a testa contro Lazzari. Fondamentale. Esce con i crampi dopo aver dato tutto.

(dal 44′ s.t. BELLEMO) S.V. – Cinque minuti, recupero compreso, per mantenere il risultato.

CASTAGNETTI 6.5 – Gli avversari lo conoscono, ma non riescono a contenere le sue geometrie di gioco. Continua a dettare ottimi tempi di gioco alla squadra. Sempre pericoloso da calcio piazzato visto che batte le punizioni con il telecomando.

DI QUINZIO 6.5 – Lui ritrova una condizione fisica accettabile e la SPAL ritrova il suo top player del centrocampo. Meravigliose le serpentine con cui fa impazzire i suoi avversari e costante la sua presenza durante la costruzione delle azioni d’attacco.

(dal 27′ s.t. FINOTTO) 7 – Decisivo come ogni attaccante vorrebbe (e dovrebbe) essere. Entra, segna il suo quarto gol stagionale e fa vincere ancora una volta la truppa biancazzurra. Offrirà una birra a Zigoni per l’assist.

CELLINI 7 – Sblocca la gara con un gol da opportunista d’altri tempi. E’ bravo anche a dialogare con i compagni di reparto e a capire, grazie alla sua esperienza tattica, quando accorciare o allungare la squadra. Quinto gol stagionale.

ZIGONI 7.5 – Sicuramente il miglior uomo in campo della SPAL. Non segna, ma confeziona sostanzialmente due assist e lavora come un dannato in tutte le fasi della zona offensiva. Partita di voglia, carattere e orgoglio. Arriverà anche il gol.

All. SEMPLICI 7.5 – Azzecca tutto. Formazione iniziale, gestione della partita e cambi. Quando leva dal centrocampo lo stremato Di Quinzio e inserisce una seconda punta come Finotto, passando al tridente, dà un segnale enorme alla squadra e viene premiato dopo pochi minuti con il gol vittoria. Bravo e fortunato quanto serve.

L’AQUILA: Zandrini 6, Di Mercurio 6 (dal 30′ s.t. Sanni 5,5), Piva 6, Maccarrone 5,5, Bigoni 5, Stivaletta 5,5 (dal 21′ s.t. Mancini. A. 6), Sandomenico 7, De Francesco 6, Desousa 5,5, Mancini M. 6, Triarico 5,5 (dal 40′ s.t. Bensaja s.v.). All.: Perrone 5,5.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0