Gli Allievi hanno la maledizione dell’ultimo minuto: anche il Bassano segna nel recupero

Per la seconda domenica consecutiva gli Allievi Nazionali della SPAL subiscono un gol nel finale. Se sette giorni fa era stato il Sudtirol ad agguantare il pareggio in pieno recupero, nel turno odierno è il Bassano ad esultare per i tre punti guadagnati addirittura al minuto 83. Sembra una maledizione per i ragazzi di Rossi, visto che contro i veneti il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio, ma alla fine le parole contano il giusto e quello che tutti si ricorderanno è quanto scritto sul tabellino: Bassano batte SPAL per due reti ad una.

Su Anostini e compagni però, va detto, non c’è stata la nuvola di Fantozzi: le occasioni sprecate dagli spallini (ma anche dagli ospiti) sono state veramente tante. Il lavoro per mister Rossi dunque non manca di certo, anche perché l’impressione è che basti davvero solo trovare un po’ più di concretezza per capitalizzare quanto creato durante le partite.
I primi minuti della gara sono stati scoppiettanti, gli show firmati da Ubaldi da una parte e del dinamico Ceccato dall’altra hanno fatto ben sperare i presenti sulla vivacità della partita. In realtà il match non si è rivelato dei più emozionanti, anche in virtù della quantità di passaggi sbagliati da ambo le parti. Tuttavia i primi ad andare vicini al gol sono stati gli ospiti all’8′ quando Piazza, dopo aver scartato un paio di birilli spallini, ha appoggiato in mezzo per Bertollo che incredibilmente a due passi dalla linea di porta ha spedito a lato. La risposta dei ferraresi è arrivata puntuale cinque minuti più tardi, ma nella circostanza Ubaldi al volo ha girato alto sopra la traversa un suggerimento di Nyezhentsev. Alla mezz’ora la partita ha fatto registrare un calo dal punto di vista dell’intensità, ma un fulmine a ciel sereno ha colpito gli spallini forse nel loro momento migliore: Bertollo riceve palla dalla sinistre poco fuori area e col piattone destro segna il momentaneo vantaggio bassanese.

La ripresa si è aperta con gli applausi per l’estremo difensore ferrarese Seri che, in due circostanze ravvicinate, è andato a catturare la palla direttamente sui piedi degli attaccanti vicentini. Al 49′ il Bassano ha avuto l’occasione per raddoppiare: Seri non trattiene e per sua fortuna Ceccato non inquadra lo specchio della porta. Il gioco si è fatto duro, l’arbitro Andreolli ha continuato a dirigere all’inglese e gli spallini hanno ingranato la marcia, spingendo con tutti gli effettivi per trovare la rete del gol che è giunto puntuale al 53′, quando Scarparo di testa ha anticipato tutti battendo l’incolpevole Pozza. La partita finalmente decolla, una pregevole triangolazione tra Ubaldi e Soverini non trova degna conclusione e i capovolgimenti di fronte non si contano più. Quando la gara sembrava avviata verso un più che onesto pareggio, nell’ultimo due tre minuti di recupero il neo entrato Giordani ha ricevuto palla in area estense e di destro ha segnato il definitivo 2-1.

SPAL-BASSANO 1-2 (0-1)
SPAL: Seri, Anostini, Sarto, Foschini (dal 63′ Baldazzi), Scarparo, Alfano, Nyezhentsev, Molin, Ubaldi, Soverini (dal 75′ Capelli), Boreggio (dal 50′ Di Domenico). A disp.: Balboni, Ambrosini, Bernardi, Zangirolami, Palumbo. All.: Rossi.
BASSANO: Pozza, Bellò (dal 63′ Longhini), Meneghetti, Ziliotto (dal 74′ Parolin), Ponzio, Lunardon, Ceccato, Popovic, Piazza (dal 63′ Battocchio), Dalla Costa (dal 53′ Giordani), Bertollo. A disp.: Piras, Coslavidi, Quarshie, Andreatta. All.: Baldi.

ARBITRO: Andreolli di Bologna (Assistenti: Ballardini e Capretta).
MARCATORI: 31′ Bertollo (B), 53′ Scarparo (S), 83′ Giordani (B).
AMMONITI: Ubaldi (S), Baldazzi (S), Scarparo (S).
ESPULSI: 83′ Longhini (B) per fallo a palla lontana.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0