In casa i Giovanissimi sono una macchina da gol: Rimini travolto con un roboante 7-0

Quello contro il Rimini è stato poco più di un allenamento per i Giovanissimi Nazionali di Lorenzo Di Loreto: i biancazzurri, al “Villani” di Masi Torello, hanno travolto gli ospiti con un netto 7-0. E’ stata una partita segnata sin dall’inizio, quando, dopo nemmeno otto secondi, Mattia Mazzoni ha sbloccato il risultato. Continua dunque l’ottimo momento di forma per la squadra, giunta alla quarta vittoria consecutiva e autrice di 12 gol fatti e 0 subiti nelle ultime due sfide giocate in casa.

SPAL e Rimini, prima del fischio d’inizio, erano divise solamente da due punti in classifica. Mister Di Loreto ha confermato l’impianto di gioco delle ultime uscite, ossia un 433 in cui l’organizzazione tattica è molto curata: infatti la difesa soffre poco e davanti la tecnica in velocità delle punte viene esaltata. Padroni di casa subito in vantaggio sul calcio d’inizio, con l’azione che si sposta sulla sinistra, dove Alessio mette in mezzo, Mancini esce malissimo e per Mazzoni è un gioco da ragazzi segnare. Il Rimini accusa il colpo e dopo quattro minuti la linea difensiva viene sorpresa dal movimento in profondità di Milan che con un pallonetto beffa il portiere avversario. La partita finisce praticamente in questo momento. La SPAL è pericolosa ogni volta che si presenta in fase offensiva e in dieci minuti conclude almeno quattro volte, con Braga, Milan, Sartori e Mattia Mazzoni, ma Mancini con una serie di buoni interventi sembra sulla strada giusta per riscattare il pasticcio iniziale. Al 23′, però, ne combina un altro, con il contributo della sua difesa, e così anche Sartori scrive il suo nome tra i marcatori. Al 26′ Mattia Mazzoni scalda nuovamente le mani a Mancini dalla distanza, mentre al 33′ Milan è bravo a liberarsi in area e a firmare il 4-0. Per il numero nove biancazzurro però non arriva la tripletta, anche se le occasioni non gli mancano, la prima sul finire del primo tempo sulla quale colpisce il pieno Mancini.

A inizio secondo tempo entrambi i mister optano per il cambio del portiere, ovviamente per motivi diversi e questo lascia pochi dubbi sulle possibilità di reazione dei romagnoli. Al 5′ e all’8′ Milan ha altre due opportunità di triplicare le sue marcature, ma l’esito è lo stesso di quanto visto a fine primo tempo. Il parco attaccanti a disposizione di mister Di Loreto è però molto ben fornito e dopo una decina di minuti entrano in campo dalla panchina anche Simoni e Merighi, ai quali ne bastano cinque per confezionare la rete del 5-0 con Merighi che insacca dopo la respinta di De Marzo sulla conclusione di Simoni. Il Rimini ci prova al 19′ con un tiro potente di Sartini di sinistro che finisce poco sopra la traversa. Al 21′ arriva anche il 6-0, con Valesani che sugli sviluppi di un calcio d’angolo corregge in porta il tiro di Visentini. Pochi secondi e Merighi, di testa su cross di Artioli, firma la settima rete. Nel finale applausi anche per Bertoli protagonista di un ottimo intervento su Della Rosa, mentre Merighi sfiora la tripletta che gli viene negata prima da De Marzo e poi dalla traversa.

S.P.A.L.-RIMINI 7–0 (4-0)

S.P.A.L. (433): Campi (dal 1′ s.t. Bertoli); Artioli, Valesani, Montanari, Rizza (dal 20′ s.t. Gherlinzoni); Mazzoni M., Mazzoni E. (dal 20′ s.t. Rubini), Braga (dal 20′ s.t. Boschini); Sartori (dal 12′ s.t. Simoni), Milan (dal 12′ s.t. Merighi), Alessio (dal 20′ s.t. Visentini). A disp. Biston, Allegretto. All.: L. Di Loreto.

RIMINI (4312): Mancini (dal 1′ s.t. De Marzo); Cristiani (dal 20′ s.t. Pandolfi), Pasini, Marcaccio, Gugliemi; Sabattini, Laro (dal 1′ s.t. Pellanda), Prosperi (dal 17′ s.t. Cesari); Bargelli (dal 1′ s.t. Stella); Bastianoni (dal 12′ s.t. Della Rosa), Notariale (dal 12′ s.t. Sartini). A disp. Zanni, Rombaldoni. All. F. Lepri.

ARBITRO: Sig. Ortese di Ferrara.
MARCATORI: 1′ p.t. Mazzoni M., 5′ p.t. Milan, 23′ p.t. Sartori, 33′ p.t. Milan, 16′ s.t. Merighi, 21′ s.t. Valesani, 22′ s.t. Merighi.
NOTE: mattinata soleggiata con leggero vento, terreno in buone condizioni. Spettatori 100 circa. Angoli: 7 a 2. Recupero: pt 1’ st 0’.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0