Schiavon, l’occhio sul Pisa e poi il Siena: inizia una settimana interessante per chi tifa SPAL

Quella appena iniziata sarà davvero una settimana interessante per chi tifa SPAL. Il pareggio di Prato probabilmente ha fatto storcere il naso a più di qualcuno, ma il margine di punti sulle inseguitrici, in un campionato che si sta confermando profondamente mediocre, resta comunque rassicurante.

Settimana interessante, si diceva. Per prima cosa martedì potrebbe arrivare il via libera dalla Figc per l’ingaggio di Eros Schiavon. Se così fosse (il margine di incertezza c’è, ma è limitato) il centrocampista sarebbe a disposizione già sabato per la partita contro il Siena. Schiavon si sta allenando con i compagni da ormai due settimane e la sua capacità di colpire anche dalla distanza potrebbe essere, neanche a farlo apposta, l’arma in più da utilizzare in partite difficili da sbloccare come quella di Prato.

Mercoledì invece si giocheranno due recuperi della seconda giornata: spicca un Teramo-Pisa che interessa molto ai tifosi spallini. Inutile girarci attorno: i nerazzurri di Gattuso sembrano gli unici contendenti seri per la vetta e se dovessero rallentare sul campo degli abruzzesi rischierebbero di accumulare un ritardo consistente.

Sabato infine arriverà il Siena al Paolo Mazza. La squadra di mister Atzori ad agosto era accreditata tra le potenziali formazioni di prima fila, ma finora ha deluso le aspettative, mettendo insieme solo otto punti. Se da un lato fa parte delle cinque squadre ancora imbattute (assieme a SPAL, Pisa, Carrarese e Santarcangelo), dall’altro non si può fare a meno di notare come l’unica vittoria finora sia arrivata contro il Rimini nel contesto di un calendario non esattamente proibitivo.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0