La Figc non decide e Schiavon rimane in sospeso: serviranno almeno altri dieci giorni

Tanto vale metterla giù chiara e semplice: Eros Schiavon non potrà essere schierato sabato contro il Siena. Dalla sede della Figc a Roma infatti non è arrivato alcun via libera, per il semplice fatto che la riunione del consiglio di presidenza è stata spostata al prossimo 22 ottobre. Il lungo ordine del giorno che il presidente Tavecchio si troverà ad affrontare, comprenderà anche la pratica dei tesseramenti di diversi calciatori, inclusa quella del centrocampista veneto. Questo significa che Schiavon, in caso di esito positivo della richiesta, potrebbe fare uno scampolo di partita due giorni più tardi, contro la Lupa Roma. Altrimenti dovrà aspettare la trasferta di Macerata in programma la settimana successiva. Ovviamente la notizia del rinvio non è stata accolta bene. Il presidente Walter Mattioli ha commentato laconicamente: “Questo rinvio dispiace un po’ a tutti, ma soprattutto sento dispiacere per il ragazzo. Aspetteremo con fiducia la decisione della prossima settimana”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0