Henderson e Losi gli unici a salvarsi, Ibarra è un fantasma, Brkic difetta di mordente

Non è tanto il distacco (-10) a deludere, ma la prova del tutto non convincente della Bondi. Si salvano in pochi.

Rush 5.5: serata pessima al tiro, ma rimane comunque uno dei pochi in questa squadra a stare bene sul campo. Qualche palla persa in più del solito, la sua fisicità difensiva è uno spiraglio di luce in mezzo ad un buio pressoché totale. Senza di lui in fase difensiva, questa gara sarebbe stata molto diversa nel punteggio.

Ibarra 4.5: in campo è un fantasma. In ogni azione porta la palla al di la della metà campo, poi scompare totalmente. Nessuna responsabilità presa al tiro, pochi servizi intelligenti per i compagni e palle perse piuttosto banali per un playmaker della sua esperienza. Quando è in campo lui sembra che la squadra rallenti sensibilmente i giri del motore. Probabilmente la più grande delusione del mercato estivo.

Henderson 6: l’unico, insieme a Losi, a giocare con un minimo di grinta. Anche per lui qualche palla persa davvero banale, ma almeno prova ad inventarsi qualcosa e prendersi responsabilità in attacco. Penalizzato un po’ dagli arbitri in alcune situazioni di fischi palesi non arrivati, è l’unico in attacco a dare un minimo di dimensione interna a questa squadra altrimenti totalmente schierata al di fuori della linea dei 6’75”.

Brkic 4.5: più che un centro è un’ala grande, vista la zona in cui gioca ogni domenica. Le situazioni che lo vedono coinvolto all’interno dell’area si possono contare sulle dita di una mano e anche quando arriva con la palla vicino a canestro sembra gli manchi la grinta o la rabbia agonistica di concludere in maniera adeguata al ferro. La mano questa sera, come le altre escludendo la prima partita, è freddissima e in situazioni di rimbalzo, sembra gli manchi la voglia di arpionare il pallone.

Lestini 5: in attacco tutto sommato è il migliore dei suoi, anche se forse troppo spesso si accontenta del tiro dalla lunghissima distanza, ma del resto è pagato per questo. Sull’altro lato del campo invece è un disastro. Fatica contro tutti i sui diretti avversari e commette un paio di falli dettati principalmente dalla scarsa concentrazione.

Bucci 5: serata sensibilmente migliore rispetto alle altre di questo inizio di stagione, ma le percentuali al tiro sono imbarazzanti per un attaccante puro come lui. Se nelle altre giornate si è preso poche responsabilità al tiro, questa sera forse ne ha prese fin troppe, finendo con un 6/19 dal campo decisamente deludente. In difesa ci prova, ma si vede che non è il suo pane.

Losi 6: quando Jordan è in campo in un modo o nell’altro sembra dare la scossa alla squadra. Al tiro non sta andando troppo bene, ma la sua voglia di vincere e di mettersi in gioco è immensa. Tutta un’altra cosa quando in cabina di regia prende il posto di Ibarra: anche perché questo è uno che non si tira indietro davanti a nulla.

Ghirelli 6: Parte in quintetto ed è tra i pochi, se non l’unico, a guadagnarsi gli applausi del Pala HiltonPharma grazie alla tripla che sblocca il punteggio per la Bondi.

Ebeling ng: Poco più di tre minuti in campo, con una palla recuperata a referto

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0