Semplici prepara il turnover in vista di Mantova: Occasione per chi ha avuto meno spazio

Senza i suoi tifosi al seguito e senza molti titolari, tenuti saggiamente a riposo in vista della Maceratese, la SPAL si appresta all’esordio stagionale nella Coppa Italia di Lega Pro. Avversario di questo primo turno sarà il Mantova, in netta crisi di risultati, contestato dal pubblico e con mister Maspero esonerato lunedì sera dalla società virgiliana. La gara del “Martelli” avrà inizio mercoledì alle ore 18.30.

Intanto, nella giornata di oggi, abbiamo fatto il punto della situazione con Leonardo Semplici, che ha fatto capire a tutto l’ambiente che la Coppa Italia non va assolutamente snobbata:”La Coppa è un impegno a cui teniamo. Sarà sicuramente un’altra occasione per vedere in campo quei giocatori che hanno avuto meno spazio fino a oggi è sarà interessante vedere la loro crescita sotto l’aspetto tecnico e fisico. Turnover? Non parlerei di seconde linee. La forza di questa SPAL è la rosa lunga e il gruppo, per cui anche domani teniamo a giocare una gara propositiva, che ci possa permettere di andare avanti nella competizione. Sui singoli posso dirvi che c’è Finotto squalificato, Giani invece rientrerà, Silvestri farà parte della gara, mentre Capezzani andrà valutato perché non è al meglio e nel caso porterò via il giovane Dalla Vedova (1998). Comunque sia, cercheremo di presentare una formazione che possa ben figurare”.

Poi un commento sull’avversaria: “Il Mantova non sta ottenendo i risultati che a inizio anno si aspettavano. A livello di singoli rimangono una squadra molto attrezzata, per cui dovremo prestare il massimo dell’attenzione. Tra l’altro sappiamo che quando c’è un cambio di tecnico i giocatori danno sempre qualcosa in più per far bene da subito. Servirà una partita da SPAL”. Come ormai noto domani a Mantova i biancazzurri dovranno fare a meno del supporto dei propri tifosi, ecco l’opinione del tecnico spallino in merito a questa delicata questione: “Non capisco proprio questa situazione. Questi provvedimenti, e lo dico in generale e non solo nel nostro caso specifico, allontanano solo la gente dal calcio. Ci dispiace enormemente perché il sostengo dei nostri tifosi è un fattore fondamentale. Speriamo si possa risolvere il tutto”.

Infine uno sguardo rivolto a quello che sarà il big match di sabato contro la Maceratese: “È sì una neopromossa, ma l’ho vista contro il Siena e devo dire che ha fatto una grande gara. Dalla loro parte hanno tanto entusiasmo e tutti i requisiti per fare un grande campionato. Comunque adesso siamo concentrati su Mantova poi da giovedì rivolgeremo i nostri pensieri e le nostre forze sulla Maceratese”. Per la gara di domani proviamo a ipotizzare una formazione con il classico modulo di gioco della gestione Semplici. Contini in porta, difesa a cinque con Spighi, Silvestri, Giani, Ceccaroni e Beghetto; centrocampo a tre con Capezzani (in caso di forfait dentro il giovanissimo Dalla Vedova), Bellemo e una probabile staffetta tra Di Quinzio e De Vitis. Davanti a far coppia con Ferri dovrebbe esserci Zigoni, con Cellini pronto a subentrare.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0