Alta tensione sull’asse Macerata-Ferrara: trasferta preclusa anche ai massimi dirigenti

Mentre la SPAL giocava sul campo del Mantova, a Ferrara, nella sede della società biancazzurra è arrivata una comunicazione che ha scombussolato non poco l’intero ambiente: la presenza a Macerata sarebbe preclusa non solo ai tifosi spallini, ma addirittura anche ai dirigenti, compresi il presidente Mattioli e la famiglia Colombarini. Questo il comunicato redatto ieri dall’ufficio stampa dell SPAL: “Nel pomeriggio di oggi, la presidente della Società Sportiva Maceratese Maria Francesca Tardella ha informato la società Spal 2013 che la Questura di Macerata ha disposto il divieto di trasferta anche per staff e dirigenza spallina, dal presidente Walter Mattioli, ai soci consiglieri Simone e Francesco Colombarini. Ci risulta che un provvedimento così restrittivo non sia mai stato preso in precedenza nell’ambito del calcio professionistico. Per questo motivo il presidente Mattioli si è rivolto alla Lega Pro al fine di chiedere un approfondimento sulla vicenda e ottenere spiegazioni. I rappresentanti di Lega Pro hanno chiesto l’intervento dell’Osservatorio di Roma affinché possa prendere contatto con la Questura di Macerata e provare a dirimere un provvedimento altamente penalizzante per la società Spal 2013“.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0