Rosetti segna un gol da tre punti a Macerata: biancazzurri abili a mantenere la calma

È un 1-0 che fotografa al meglio il momento della Berretti di Max Varricchio quello con cui i suoi ragazzi si sono imposti a Macerata sabato pomeriggio. Una partita che è rimasta aperta fino all’ultimo solo per la mancanza di precisione in avanti degli spallini, contro un avversario ostico più sotto l’aspetto agonistico e ambientale che su quello tecnico.

SPAL presente in terra marchigiana sin dal tardo pomeriggio di venerdì, con la società che ha concesso ai giovani biancazzurri la possibilità di non dover affrontare la partita subito dopo il lungo viaggio. Formazione iniziale ormai classica per mister Varricchio, che sostituisce l’infortunato di lungo corso Farina con Greggio sulla fascia sinistra. Il gol del vantaggio, che poi ha deciso la partita, è arrivato dopo dieci minuti, con Rosetti abile a mettere in rete il cross da destra di Rigon. La SPAL ha più volte cercato il 2-0 nei primi quarantacinque minuti di gioco, peccando però in fase realizzativa. La Maceratese, invece, favorita anche da un campo in condizioni pessime, ha provato a colmare il divario dal punto di vista tecnico buttando la partita sull’aspetto dell’agonismo e della provocazione, con qualche contatto al limite allo scopo di far perdere le staffe agli avversari, bravi a non cedere al nervosismo. I marchigiani, nonostante il quasi totale dominio degli ospiti, hanno comunque avuto un paio di buone occasioni nel primo tempo. Nella ripresa la pressione offensiva dei padroni di casa si è fatta più costante, con la SPAL che ha cercato di mettere in campo tutta l’esperienza possibile per gestire la partita. Sono stati comunque sempre i biancazzurri a rendersi più pericolosi, sbagliando ancora tanto davanti. La Maceratese, nonostante il grande sforzo prodotto, ha avuto una sola nitida occasione al 90′, con Bolognesi abile a chiudere lo specchio della porta e a salvare i suoi.

Queste le parole di mister Varricchio nel post partita: “È stata sicuramente una vittoria meritata, contro una squadra di provocatori che ha usato tattiche abbastanza brutte per quest’età e mi dispiace vedere come a livello giovanile si insegnino queste cose. Anche oggi abbiamo avuto quattro o cinque occasioni clamorose, ma purtroppo facciamo molta fatica a far gol e si rischia sempre di essere beffati alla fine, come accaduto al 90′. Dobbiamo migliorare sotto quell’aspetto, perché già sabato a Pordenone non siamo riusciti a vincere per questo motivo. Ci tenevo a ringraziare pubblicamente e a dedicare questa vittoria alla società che ci ha permesso di andare in ritiro, di far giocare questa partita ai ragazzi senza avere un viaggio cosi lungo sulle gambe”.

MACERATESE-S.P.A.L. 0–1 (0-1)

MACERATESE: Cantarini, Rauci, Riccio, Cody, Massei (dal 6′ s.t. Cittadoni), Danese, Paolucci (dal 30 s.t. Di Stefano), Midori, Calamita, Sadotti (dal 13′ s.t. Quadrini), Balistrieri. A disp.: Braga, Vecchi, Murdocca, Mattei, Sanfilippo, Stampella, Mariangeli, Bartoloni. All.: G. Ciarlantini.

S.P.A.L.: Bolognesi, Rigon, Ambrosini, Miotto, Curci, Sorrentino, Greggio (dal 20′ s.t Calzolari), Dalla Vedova (dal 41′ s.t. Boccafoglia), Rosetti, Bevilacqua, Buleverdi. A disp.: Pelati, Pelacani, Falco, Spano, Maghini. All.: M. Varricchio.

ARBITRO: Sig. Greco di Macerata
MARCATORI: 10′ p.t. Rosetti.
AMMONITI: Danese (M), Miotto (S), Dalla Vedova (S), Paolucci (M).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0