Drago e compagni tengono a bada i Lupi, altri tre punti importanti per la Niagara

Ottima prova per la Niagara 4 Torri, che si è imposta sul campo del Pala HiltonPharma per 3-1 sul Volley Lupi Santa Croce di Pisa. I granata hanno concesso un solo attimo di respiro agli avversari, attimo che è costato il secondo set, rientrando poi in campo con la determinazione negli occhi e la grinta giusta per portare a casa i tre punti.

Dopo il minuto di silenzio osservato in memoria dei recenti avvenimenti in Francia, i granata sono partiti con il preciso obiettivo di tenere testa ad una squadra molto preparata fisicamente e molto pericolosa se incontrastata. Detto fatto, i pisani non sono riusciti nemmeno per un attimo ad allentare la pressione imposta dagli attacchi di un Alessandro Drago che continua a mostrare ottime cose in attacco e di una squadra che – rinvigorita dal rientro in campo di Govoni e Bragatto – ha saputo rimanere compatta di fronte al muro avversario. A chiudere i giochi sul primo set ci hanno pensato una diagonale strettissima di Drago ed un ace di Alberto Baldazzi che da solo ha ripagato tutto il palazzetto del costo del biglietto.
Il rientro in campo degli avversari è molto aggressivo, con Pisa che si impone subito per 2-4 sul campo granata. Ferrara si rimette subito in carreggiata anche grazie ad una tripletta in attacco di Boscolo che fa scoppiare gli applausi dentro al Palazzo. Pisa allunga sulla seconda metà del set, costringendo coach Martinelli a chiamare il time out discrezionale sul 13-18. Bernard e compagni tentano il recupero, ma non c’è nulla da fare e Pisa si porta a casa il secondo set per 18-25.

Con il terzo set Ferrara comincia a giocare sul serio: superare il muro avversario è difficile, e la soluzione viene fuori come una colomba dal cilindro di Fontana, che mette giù un pallonetto con i fiocchi. Momento di affaticamento per Bortolato, che sulla metà del set viene sostituito da un Baldazzi in ottima forma. Lo schiacciatore classe 1998, si conferma così l’uomo delle occasioni sfruttate, sempre pronto a dare sostegno alla squadra in caso di bisogno senza alcuna esitazione e senza errori. Ferrara rimane avanti di almeno un paio di punti per tutta la durata del set, che viene chiuso da un buon punto di Drago sul 25-21.
Quarto set quasi impeccabile per Ferrara, che contrasta a muro i pisani tanto temibili in questo stesso fondamentale. Soddisfazione anche per Filippo Govoni, che mette giù una schiacciata su secondo tocco che fa bene al punteggio ed allo spirito. La Niagara procede senza troppi dubbi e sempre un paio di passi avanti dai toscani, che mollano sul finale di set e regalano il match point a Ferrara con una invasione. Il set finisce 25 a 20 ed i granata sono liberi di andare a raccogliere i meritatissimi applausi del pubblico di casa.

Niagara 4 Torri Volley – Volley Lupi Santa Croce Pisa 3-1
Risultati parziali: 25/23, 18/25, 25/21, 25/20.
Tabellino: Drago 22, Baldazzi 2, Fontana 7, Govoni 1, Bortolato 13, Boscolo 10, Bernard 8.

Post partita

Contento Coach Martinelli, che non manca però di guardare alle imprecisioni della serata ed agli obiettivi di crescita futura: “E’ stata una partita combattuta, sapevamo di avere davanti una squadra giovane ma fisicamente dotata. Durante il quarto set abbiamo risposto bene a muro e per tutta la partita abbiamo limitato il gioco del loro opposto titolare, giocatore da tenere sott’occhio. Abbiamo regalato qualcosina di troppo durante il secondo set, ma abbiamo saputo anche attuare alcuni accorgimenti in corso di partita. Nel complesso siamo contenti per la vittoria e per i tre punti, ma possiamo sempre migliorare. La nota positiva migliore è il rientro dei palleggiatori infortunati, che sono riusciti pur non allenandosi ad essere importanti per lo sviluppo del gioco”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0