Per la Berretti non c’è scampo a Cittadella, la resistenza dura soltanto un tempo

Seconda sconfitta consecutiva per i ragazzi di Max Varricchio che al “Tombolato” di Cittadella vengono battuti per 4-0 dai padroni di casa. Non era certamente una partita facile sulla carta, contro un avversario accreditato alla vittoria finale del girone al pari della Cremonese, ma il gol subito a freddo a inizio ripresa ha complicato ulteriormente le cose. Lì è poi mancata la reazione degli spallini, non più in grado di controbattere all’avversario dal punto di vista delle energie nervose, ma forse anche di quelle fisiche.

SPAL che si presentava a Cittadella senza Braghiroli, ormai fuori da tempo, e Farina squalificato, il cui posto in campo veniva preso da Greggio sulla sinistra. Primo tempo molto equilibrato e avaro di grosse occasioni da entrambe le parti, con i ferraresi che compensano con un grande sforzo in termini fisici e caratteriali una grande differenza tecnica. La ripresa sembra iniziare nello stesso modo, ma dopo nemmeno cinque minuti Minozzi approfitta di un’indecisione della difesa spallina su calcio d’angolo e porta in vantaggio i suoi. Il gol a freddo taglia le gambe ai ragazzi di Max Varricchio che praticamente non hanno nemmeno il tempo di abbozzare un tentativo di reazione, visto che nell’arco dei successivi sette minuti subiscono altre due reti. La prima, al 56′, la firma Caccin, ma in questo caso trova la complicità avversaria con una brutta palla persa negli ultimi trenta metri. La seconda, invece, nemmeno un minuto dopo, è segnata da Fasolo di testa, completamente dimenticato in mezzo all’area di rigore. Mister Varricchio effettua comunque le due sostituzioni che stava preparando sull’1-0, inserendo Boccafoglia e Barbieri, con il passaggio al 4312. La partita ha ben poco da dire ancora però e al 65′ arriva anche il gol del 4-0, con Minozzi che non sbaglia l’appoggio in rete lasciato solo sul secondo palo.

Contento a metà, a fine partita, il mister biancazzurro: “Oggi devo dire che, soprattutto nel primo tempo, i ragazzi hanno dato il centodieci percento e così sono riusciti a limitare al massimo una squadra che attualmente ci è tecnicamente superiore. È stata la risposta che mi aspettavo dopo averli rimproverati in settimana per come era maturata la sconfitta col Mantova. Il gol subito a inizio secondo tempo ha un po’ tagliato loro le gambe, infatti non siamo riusciti a reagire, mostrando un calo dal punto di vista nervoso, ma anche a livello fisico dopo aver speso molte energie nei primi quarantacinque minuti. L’assenza di reazione è l’unico appunto che posso fare ai miei ragazzi oggi, ma sappiamo benissimo che dobbiamo lavorare ancora molto per colmare il divario con le prime due o tre formazioni del campionato.”

CITTADELLA-S.P.A.L. 4-0 (0-0)

CITTADELLA: Corasaniti, Zonta, Carraro (dal 25′ s.t. Praticò), Costa, Volpato, Rumleanschi (dal 15′ p.t. Gatto), Caccin, Stocco, Favolo, Adu Kingsley (dal 33′ s.t. Stefani), Minozzi. A disp.: Mattiuzzi, Varnier, Carollo, Manente, Maniero, Selmi, De Pieri, Mendy, Scomparin. All.: G. Giacomin.

S.P.A.L.: Macario, Rigon (dal 14′ s.t. Boccafoglia), Ambrosini, Miotto, Curci, Sorrentino, Greggio (dal 14′ s.t. Barbieri), Dalla Vedova, Rosetti, Bevilacqua, Bulevardi (dal 32′ s.t. Maghini). A disp.: Bolognesi, Calzolari, Pelacani, Falco, Romagnollo, Karapici. All.: M. Varricchio.

ARBITRO: Sig. Rizzuni di Belluno.
MARCATORI: 5′ s.t. Minozzi, 11′ s.t. Caccin, 12′ s.t. Fasolo, 20′ s.t. Minozzi.
AMMONITI: Bulevardi (S), Macario (S), Minozzi (C), Zonta (C).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0