Allievi a valanga sul Padova: terza vittoria consecutiva per i biancazzurri di mister Rossi

Gli Allievi Nazionali della SPAL vincono e convincono contro il Padova: per loro quattro reti senza insaccarne alcuna, frutto di una prestazione maiuscola in tutti i reparti. Prima dell’incontro le due formazioni erano distanziate soltanto di tre punti e allora, di fronte ad un risultato come questo, viene naturale chiedersi se sia stata la SPAL tanto brava o se invece sia stato il Padova a non essere praticamente sceso in campo. La risposta, senza ombra di dubbio, è in favore della prestazione degli estensi che, meglio disposti in campo, hanno giocato una gara ordinata dando l’impressione di una quadratura ben differente da quella ospite.

A prendere in mano il pallino del gioco sono stati fin da subito gli spallini: al terzo minuto Sarto lancia Ubaldi che dopo aver controllato mette in mezzo per Conti, i veneti sono più lesti a leggere l’azione e liberano l’area. Dopo due minuti scarsi ancora pericoli per gli ospiti. Boreggio con un passaggio filtrante mette Conti davanti alla porta: l’esterno spallino cicca la palla colpendola di esterno salvando Pranovi e compagni. Il Padova fatica a costruire il gioco per vie centrali e allora ecco i lanci lunghi dalle retrovie; purtroppo per i biancorossi però, neanche questa si rivelerà essere una scelta vincente considerando che gli alti centrali spallini avranno sempre la meglio nelle giocate aeree. La SPAL macina gioco, a metà campo Molin la fa da padrone e il fraseggio sembra quello dei giorni migliori. Al quarto d’ora ancora Sarto mette in moto Ubaldi, Pranovi salva tutto uscendo disperatamente con i piedi fuori dall’area e se la prende, a ragione, con i compagni della difesa. Mister Saviolo prova a suonare la carica incitando i suoi che per una decina di minuti alzano il baricentro riuscendo ad arrivare un paio di volte al tiro con Faggin e Zanon, ma in entrambe le occasioni Balboni fa buona guardia. Al 35′ la rete del vantaggio: Ubaldi approfitta di un pasticcio difensivo dei padovani e con un destro rasoterra batte Pranovi portando in vantaggio i suoi. Al 37′ Balboni mette un po’ di pepe all’incontro tardando a rinviare il pallone, il pressing ospite si alza e con la complicità non voluta del fango l’estremo difensore spallino inciampa riuscendo comunque in qualche modo ad allontanare la sfera.

La ripresa comincia come la prima frazione ossia con la SPAL che anzichè subire la reazione ospite attacca: al 43′ Sarto salta tutti sulla sinistra e mette in mezzo per Ubaldi che non ci arriva di un soffio. La SPAL guadagna il calcio d’angolo, Alfano di testa corregge la traiettoria in rete e segna il due a zero. Palla al centro e si riparte, altra incursione spallina e Ubaldi in tap-in segna la sua personale doppietta. Saviolo capisce che oggi per i suoi ragazzi non c’è niente da fare e allora dentro quattro rinforzi. Rossi dalla parte opposta si gode il triplice vantaggio: allora spazio a chi ha giocato meno. Il mister ne mette dentro sette, fosse per lui anche otto, ma i suoi collaboratori gli fanno notare che per regolamento non si può. La partita non ha più tanto da dire, allora mandiamo avanti il cronometro fino al minuto 65 quando uno dei neo entrati, Baldazzi, raccoglie un cross dalla destra, mette giù e segna il quattro a zero per gli spallini. Nell’ultimo quarto d’ora il Padova prova a farsi vedere ma le conclusioni in porta non arrivano, solo al primo minuto di recupero Bernardi dalla destra prova a beffare Balboni con un pallonetto ma l’estremo difensore ci arriva e devia in angolo. In ogni caso sarebbe stato troppo poco e soprattutto troppo tardi per avere la meglio contro questa SPAL.

SPAL-PADOVA 4-0 (1-0)

SPAL: Balboni, Anostini (dal 58′ Ambrosini), Sarto (dal 73′ Palumbo), Foschini, Scarparo (dal 73′ Bernardi), Alfano (dal 73′ Zangirolami), Di Domenico (dal 58′ Nyezhentsev), Molin, Ubaldi (dal 58′ Capelli), Boreggio, Conti (dal 50′ Baldazzi). A disp.: Seri, De Angelis. All.: Rossi.
PADOVA: Pranovi, Colacicco, Zanforlin, Chajari, Giudice (dal 50′ Salvatore), Morello, Zanon (dal 41′ Barzon), Menato, Faggin (dal 50′ Zulian), Del Piero (dal 41′ Nnodim), Leandro (dal 50′ Cian). A disp.: Boldrin, Coppola, Parmeggian, Bullo. All.: Saviolo.

ARBITRO: Errazi di Bologna (Assistenti: BIcocchi e Guidetti).
MARCATORI: 35′, 48′ Ubaldi, 45′ Alfano, 65′ Baldazzi.
AMMONITI: Boreggio (S).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0