Questione di fiducia, sia per Zigoni sia per Bellemo. Il mediano: Ora vogliamo dare continuità

Oltre a dirigenti ed allenatori, nella sala stampa del “Mazzola” di Santarcangelo abbiamo sentito anche alcuni giocatori. Ecco le loro parole.

GIANMARCO ZIGONI
“Finalmente ho segnato dei gol decisivi. Sono contento, perché è stata una partita dura. Forse, anzi sicuramente, non è stata la nostra miglior prestazione. Abbiamo sbagliato tanti appoggi, ci sono stati diversi errori. Il gol in mischia ci ha dato morale. Nel secondo tempo abbiamo subito troppo i cross dalle fasce e ci siamo abbassati troppo, finendo schiacciati in alcune fasi. Forse fisicamente non siamo al meglio. Sul primo gol c’è stata una carambola e sono stato bravo a trovarmi lì e a spingerla dentro. La seconda rete è nata da una magia di Mora che è andato via sulla bandierina, poi mi sono fatto trovare da Beghetto staccandomi dalla marcatura e l’ho girata in rete. C’era l’amaro in bocca dopo il primo tempo col Pisa. Contro le nostre inseguitrici abbiamo perso, quindi vedendo anche i risultati delle partite delle avversarie ci tenevamo a vincere. Ora siamo a più quattro dalla Maceratese”.

ALESSANDRO BELLEMO
“Sono contento della fiducia che mi ha concesso il mister. Siamo ripartiti col piede giusto dopo la sconfitta col Pisa. Questa è la cosa più importante. Abbiamo vinto contro una buona squadra con un secondo tempo molto difficile. Ma è stata buona la risposta, siamo stati capaci di soffrire e alla fine non abbiamo rischiato nulla. E’ normale adesso incontrare squadre che si chiudono o che magari lanciano sulla punta, come ad esempio oggi su Guidone. Ci siamo un po’ abbassati, ma ripeto, siamo stati bravi a soffrire. Contro l’Ancona ci attende un’altra partita difficile, ma davanti al nostro pubblico ci teniamo a conquistare i tre punti per dare continuità a questa vittoria”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0