Solidità difensiva, esperienza e… Zigoni: la ricetta della SPAL per sbancare Santarcangelo

Nella fondamentale vittoria della SPAL a Santarcangelo va sottolineata la prova complessiva della difesa, con Silvestri e Cottafava che risultano decisivi. Pomeriggio super per Zigoni, bene Spighi, mentre Bellemo e Cellini sono da rivedere.

BRANDUANI 7 – Scende in campo completamente recuperato dopo il problemino fisico accusato durante SPAL-Pisa. Passa la prima parte del pomeriggio romagnolo a prendere del gran freddo e per questo è bravo quando viene chiamato in causa nelle uscite alte. Nel secondo tempo è prima bravo a distendersi sul tiro di Guidone, poi a salvare il risultato sulla conclusione di Palmieri.

LAZZARI 7 – Come sempre si danna l’anima con mille progressioni sulla sua corsia. Nel giorno del suo compleanno offre nel complesso una prova più che sufficiente, soprattutto per la grinta con cui affronta Ilari nella ripresa.

SILVESTRI 7 – Controlla bene Palmieri nel primo tempo, mentre soffre i centimetri di Guidone nella ripresa. A quindici giri d’orologio dal termine salva letteralmente la porta biancazzurra con un intervento alla disperata. Fondamentale.

COTTAFAVA 7 – L’aggancio volante al ventesimo del primo tempo vale almeno il prezzo di mezzo biglietto. E’ sempre puntale a gestire tutta la difesa e quando serve spazza via il pallone senza troppi complimenti. Un muro.

CECCARONI 6,5 – Meno pulito del solito ma sempre efficace. Contribuisce con colpi di testa e anticipi secchi all’importante vittoria della squadra dimostrando piena affidabilità.

BEGHETTO 7,5 – Viene giustamente riproposto titolare dopo l’esclusione di lunedì scorso e non tradisce le aspettative. E’ un continuo martello per Adorni e la su spinta risulta inesauribile fino al triplice fischio finale. Impreziosisce la sua prestazione con l’assist al bacio per il raddoppio decisivo di Zigoni.

SPIGHI 7 – Propizia il gol del vantaggio biancazzurro con una conclusione che si trasforma in un assist. Per il resto la sua è la solita partita di pressing, incursioni e sacrificio. Fin troppo generoso in fase difensiva, commette alcuni falli che gli costano il giallo e la sostituzione di mister Semplici. (dal 15′ s.t. DE VITIS 6,5) – Grande impatto sulla partita da parte del centrocampista ex Sampdoria. Si rende subito pericoloso con due incursioni velenose e solo una smanacciata di Nardi gli nega il gol di testa.

BELLEMO 5,5 – In campo a sorpresa con il compito di sostituire Castagnetti. Nel primo tempo sbaglia tanti passaggi e non riesce mai a illuminare la scena. La conclusione di poco alta al ventottesimo minuto rimane l’unico gesto positivo di una partita complessivamente opaca. Viene ammonito a pochi secondi dal termine della prima frazione. Nella ripresa prova a giocare con più personalità e ci riesce.

MORA 6,5 – Altra prova da giocatore vero che si fa sempre trovare pronto in qualsiasi ruolo. E’ uno dei pochi spallini a dare il massimo sin dai primi minuti quando la partita era chiusa, lenta e noiosa. Insolitamente sbaglia qualche appoggio ma la sua presenza è sempre una certezza.

ZIGONI 7,5 – Finalmente Zigo! Con la doppietta decisiva rifilata ai romagnoli si aggiudica il premio del migliore in campo. Nelle due situazioni da gol è lesto, reattivo e rapace nel farsi trovare al posto giusto nel momento giusto. Bella l’esultanza di cuore condivisa con i tifosi giunti da Ferrara. Può e deve continuare su questa strada.

CELLINI 5,5 – Sembra più volenteroso del solito, ma la lucidità non è ancora quella delle prime giornate. Interessante la ricerca del dialogo con Zigoni per vie centrali. Continua a faticare in trasferta dove non riesce nemmeno ad avere occasioni da gol. (dal 19′ s.t. FINOTTO) 6 – Entra con il compito di tenere un pochino più bassa la retroguardia del Santarcangelo e la spaventa con un contropiede quasi perfetto. Quasi, perché se avesse alzato la testa avrebbe messo Lazzari solo davanti a Nardi. Segnali positivi.

All.: SEMPLICI 7 – Inizialmente sorprende un pochino tutti facendo accomodare accanto a lui Di Quinzio, Castagnetti e De Vitis. Anche questa volta ha ragione lui. La sua SPAL torna a vincere dopo la beffa subita in casa contro il Pisa e manda un forte segnale al campionato dove nessun’altra squadra in questo momento riesce a trovare la continuità della sua. Avanti su questa strada: domenica a Ferrara arriverà l’Ancona.

Santarcangelo: Nardi 6, Adorni 5, Rossi 5,5, Arrigoni 6 (dal 39′ s.t. De Respinis s.v.), Drudi 6, Capitanio 6, Ilari 7, Yabre 6 (dal 1′ s.t. Guidone 6,5), De Vena 5,5, Venitucci 6, Palmieri 6 (dal 33′ s.t. Margiotta 6). All.: Zauli 6

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0