La serie negativa della Berretti si chiude ad Ancona: tripletta di Rosetti per il 4-3 finale

Ritrova il sorriso la Berretti di Max Varricchio che, dopo tre sconfitte consecutive, torna al successo contro l’Ancona con un pirotecnico 4-3 finale. Una vittoria che ha rischiato di sfumare quando a dieci minuti dalla fine i marchigiani hanno impattato sul 3-3, ma che il secondo rigore trasformato da Rosetti ha regalato ai biancazzurri, oggi forse meno belli del solito, ma autori di una prova di grande carattere e agonismo.

La SPAL si è presentata nelle Marche con diverse assenze, tra le quali spiccavano quelle di Ambrosini e Curci nel reparto arretrato per infortunio e quella per squalifica in mediana di Dalla Vedova. Mister Varricchio ne ha approfittato per far esordire dal primo minuto Pelacani al centro della difesa e per schierare due classe 1999 provenienti direttamente della formazione Allievi, ovvero Nicola Molin come mezzala e Leonardo Ubaldi davanti al fianco di Rosetti. I biancazzurri partono subito forte e creano diverse occasioni nella prima mezzora, con Ubaldi che colpisce l’incrocio dei pali, ma anche con Sorrentino e Rosetti. Proprio il numero nove spallino segna il goal dell’1-0, mettendo in rete l’assist proveniente dalla sinistra di Bevilacqua, anche se buona parte del merito è da dividere appunto con Ubaldi abile a riconquistare il pallone. Ma le solite disattenzioni sono dietro l’angolo e al 45′ Falcinelli è pronto nello sfruttarne una e pareggia. Un gol che i ferraresi accusano notevolmente a livello psicologico e che nemmeno l’intervallo toglie loro dalla testa, tanto che dopo soli tre minuti dall’inizio del secondo tempo Cusimano con una bel gesto tecnico porta in vantaggio i suoi. La SPAL reagisce subito però e trova il 2-2 sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Boccafoglia che è più lesto di tutti in mischia. Al 61′ è Rosetti a portare in vantaggio i suoi con un calcio di rigore calciato molto bene che spiazza Bottaluscio. L’Ancona fatica a rendersi pericoloso e la partita sembra dover finire così, ma all’81’ nuova sbavatura del reparto arretrato spallino e per Odianose è un gioco da ragazzi segnare, dopo esser stato completamente dimenticato su calcio d’angolo. La rabbia per il pareggio subito riporta in avanti i ragazzi di mister Varricchio oggi premiati anche dalla buona sorte, visto che Rosetti può trasformare il secondo rigore di giornata, sul quale Bottaluscio tocca leggermente senza riuscire a respingere. Brivido finale al 95′, ma alla fine è 4-3.

A fine partita arrivano i complimenti di mister Varricchio per i suoi: “È stata una partita diversa dalle altre, anche perché si è giocato su un terreno sintetico davvero duro e brutto, quindi si giocava più sulle seconde palle, sull’agonismo, che su una manovra fatta di passaggi. L’Ancona prima di oggi aveva perso una sola volta e questo rende ancora più merito ai ragazzi, che meritavano questo successo e che ora possono ritrovare un po’ di serenità, dopo alcune partite in cui avevano giocato bene, ma finito per perdere a causa di diverse disattenzioni. Inoltre oggi avevamo diverse assenze e, anche d’accordo con la società, ho scelto di premiare il lavoro svolto fino ad oggi con gli Allievi di alcuni ragazzi, che sono stati aggregati a noi questa settimana per due soli allenamenti, in cui ho cercato di far capire loro cosa mi aspettassi e devo dire che, fin quando hanno retto fisicamente, la loro prestazione è stata molto buona”.

ANCONA-S.P.A.L. 3-4 (1-1)

ANCONA: Bottaluscio, Dellabella, Gigante, Parasecoli, Paoletti (dal 42′ s.t. Quercetti), Gregorini, Salsiccia (dal 24′ s.t. Burini), Cusimano (dal 24′ s.t. Odianose), Gioacchini, Falcinelli, Montagnoli. A disp.: Bortoluzzi, Forlani, Musumeci, Grasu, Gallotti, Cimadamore, Baldini. All.: Finocchi.

S.P.A.L.: Pelati, Boccafoglia, Farina, Miotto, Pelacani, Sorrentino, Rigon (dal 4′ s.t. Greggio), Molin (dal 19′ s.t. Karapici), Rosetti, Bevilacqua, Ubaldi (dal 35′ s.t. Bulevardi). A disp.: Bolognesi, Yevstyunin, Braghiroli, Sarto, Falco, Maghini All.: M. Varricchio.

ARBITRO: Sig. Cammoranesi di Macerata.
MARCATORI: 29′ p.t. Rosetti (S), 45′ p.t. Falcinelli (A), 3′ s.t. Cusimano (A), 7′ s.t. Boccafoglia (S), 16′ s.t. Rosetti (S) su rig., 36′ s.t. Odianose (A), 42′ s.t. Rosetti (S) su rig..
AMMONITI: Dellabella (A), Gregorini (A), Paoletti (A), Pelacani (S), Molin (S), Miotto (S), Pelati (S) e Greggio (S).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0