Tutto liscio nei piani di Semplici: arrivano parole dolci soprattutto per Posocco e Capezzani

Non può che essere soddisfatto Leonardo Semplici al termine di SPAL-Tuttocuoio 2-0, partita che segna la qualificazione dei biancazzurri ai quarti di finale della Coppa Italia di Lega Pro.

Mister, la SPAL prosegue il suo cammino in coppa.
“E’ stata una partita affrontata con la giusta mentalità: i ragazzi sono stati propositivi e sereni, non hanno mai forzato le giocate, facendo possesso palla e creando molte occasioni al di là dei gol. Oggi siamo stati molto bravi a chiudere la partita e sono molto contento per i giocatori come Posocco e Capezzani che stanno facendo molto bene, facendosi trovare sempre pronti, dimostrando una crescita generale del gruppo. Si tratta di un risultato che ci dà forza e coraggio per una stagione lunga, in cui la SPAL darà filo da torcere a tutti e sarà protagonista”.

Oggi Posocco e Beghetto sono risultati molto efficaci sulle fasce, riuscendo a mettere in area molti palloni invitanti.
“Beghetto lo conosciamo, ha giocato spesso e sappiamo le sue qualità. Discorso diverso per Posocco che ha nel suo stesso ruolo un giocatore importante come Lazzari a cui, grazie alle sue doti fisiche e tecniche, si sta molto avvicinando, risultando anche più freddo sotto porta visti i suoi trascorsi da attaccante”.

A giudicare dalla prestazione odierna, Spighi sembra cavarsela meglio da interno di centrocampo.
“I ragazzi rispondono sempre bene, poi ci può stare la partita in cui uno non sia al top, ma fa parte del gioco e di una stagione lunga dove le prestazioni non possono essere sempre al massimo. Sennò sarebbero marziani”.

Dopo una lunga assenza si è registrato il ritorno in campo di Gasparetto, per tutti e novanta i minuti.
“Un gradito ritorno perché Daniele è un giocatore importante per le sue caratteristiche e grazie alla sua altezza potrà darci una mano sulle palle alte”.

Tra le note positive anche il gol di Finotto.
“Finotto aveva fatto gol anche qualche domenica fa: se guardo ai numeri degli attaccanti non posso dire nulla, magari in certe occasioni, tipo domenica, sono mancati i gol dei centrocampisti”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0