Due calci piazzati vincenti mettono in discesa la giornata, buona prova collettiva biancazzurra

Contro il Teramo è arrivata un’altra importante vittoria per la truppa biancazzurra, agevolata dal doppio vantaggio arrivato nei minuti iniziali. Prova di grande solidità difensiva, mentre le ripartenze vengono orchestrate sull’asse Castagnetti-Finotto, con quest’ultimo che pecca solamente in fase conclusiva.

BRANDUANI 6,5 – Pomeriggio tranquillo, senza grandi interventi. Dimostra comunque la solita grande sicurezza.

GASPARETTO 6,5 – Inizia con un paio di appoggi sbagliati, ma nel resto della partita controlla la sua zona senza grandi patemi. Nell’area avversaria domina di testa, segnando un goal e sfiorandone un altro.

GIANI 6 – Sbaglia poco o nulla, anche se, come il suo compagno sul lato opposto, non è mai eccessivamente impegnato.

COTTAFAVA 6 – In qualche retropassaggio sembra essere un po’ meno tranquillo del solito, ma per il resto dirige sempre molto bene il reparto arretrato.

CASTAGNETTI 7 – Ottima partita quella del regista ex Carrarese, protagonista sull’azione del primo gol, con un calcio d’angolo a rientrare che mette in grossa difficoltà Tonti. Nel resto dell’incontro cerca più volte di lanciare le punte e in un paio di occasioni impegna direttamente il portiere.

MORA 6 – Partita ordinata, molto precisa in fase difensiva e con un’occasione nel secondo tempo per portare a tre le marcature.

LAZZARI 6,5 – Corre tanto come al solito e cerca di sfondare sulla destra, anche se i cross latitano. Anche lui ha una palla-gol nella ripresa.

SPIGHI 6,5 – Gregario nel senso alto del termine: è un elemento che completa molto bene il centrocampo, sempre in posizione e sempre pronto a dare una mano ai compagni. (dal 39′ s.t. De Vitis s.v.)

ZIGONI 6 – Giornata un po’ in ombra per il bomber spallino, mai davvero pericoloso, anche se molto generoso.

DI QUINZIO 6,5 – Da una sua percussione centrale nasce la punizione dell’1-0 che lui stesso poi trasforma. Nel resto della partita è molto diligente, anche se fatica a ripartire. (dal 43′ s.t. Bellemo s.v.)

FINOTTO 7 – Secondo tempo in cui domina dal punto di vista fisico sulla difesa abruzzese e se segnasse sarebbe il migliore in campo indiscusso; sbaglia però troppo in zona gol avendo avuto almeno tre o quattro nitide occasioni.

SEMPLICI 6.5 – Imposta una partita basata sulle ripartenze e il suo piano viene agevolato dal doppio vantaggio ottenuto nei primi venti minuti. Continua a alternare tutta la rosa con ottimi risultati.

TERAMO (352): Tonti 7,5; Caidi 5 (dal 32′ s.t. D’Orazio s.v.), Speranza 5,5, Perrotta 5,5; Scipioni 5,5, Di Paolantonio 5, Amadio 6, Cenciarelli 5,5, Cecchini 5 (dall’8′ s.t. Petrella 5,5); Moreo 5,5, Le Noci 5 (dall’8′ s.t. Da Silva 6). All.: Vivarini 5,5.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0