Solo sorrisi nel post-partita, Gasparetto si gode il gol: Grande prestazione, abbiamo dominato

La SPAL allunga in classifica battendo il Teramo, per i tifosi spallini si tratta di un gran bel regalo di Natale. Abbiamo raccolto le impressioni post partita di Francesco Colombarini, Nicolas Giani e Daniele Gasparetto e del vice allenatore ospite Fabrizio Zambardi.

FRANCESCO COLOMBARINI
“Arriviamo a Natale con una bellissima vittoria, ringrazio tutti per questa bella giornata. Siamo in testa alla classifica e penso che questa posizione sia meritata. Voglio spendere due parole per Semplici, pensiamo sia una persona ottima, capace di condurre al meglio questo team. Se mi aspettavo di essere lassù? Ovvio… (ride)”.

DANIELE GASPARETTO
“Il mio gol? Ho visto un bel traversone di Castagnetti e mi sono fiondato sulla sfera. Ho preso sicuramente la palla, probabilmente ho toccato anche il portiere, ma l’importante è che sia entrata. Complessivamente è stata una grande prestazione, a mio avviso abbiamo dominato per tutta la partita”.

NICOLAS GIANI
“Abbiamo chiuso l’anno come volevamo, speriamo continuare così anche a gennaio. Sapevamo che il Teramo è una signora squadra e a mio avviso hanno giocato una buona partita. E’ anche vero, però, che per ottanta minuti li abbiamo asfaltati, potevamo veramente dilagare. Siamo contenti anche perché volevamo dare una dimostrazione di forza dopo le ultime uscite nelle quali non abbiamo raccolto bottino pieno. Il nostro percorso è ancora lungo, ma proveremo a continuare su questa strada fino alla fine. La mia esclusione nelle ultime gare? Per arrivare a certi traguardi servono venti giocatori sempre sul pezzo, è giusto che sia così”.

FABRIZIO ZAMBARDI (vice allenatore Teramo)
“Questa sconfitta proprio non ci voleva: abbiamo lavorato sodo e abbiamo subito gol in due episodi alquanto discutibili. Il calcio di punizione è stato regalato, nel secondo gol c’è stata una chiara carica sul portiere. La SPAL ha giocato molto con le ripartenze e quando ti trovi sotto di due gol la situazione si fa dura. Nel secondo tempo abbiamo rischiato anche di prendere il terzo o il quarto gol, ma non dimentichiamoci che la SPAL è una squadra forte, quindi ci può stare”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0