La meglio gioventù si gode il momento: le parole di fine 2015 di Bellemo, Ceccaroni e Beghetto

Dopo il triplice fischio di Mezzolara-SPAL abbiamo intercettato negli spogliatoi alcuni dei protagonisti dell’amichevole di Budrio: Bellemo, Ceccaroni e Beghetto.

ALESSANDRO BELLEMO
“Il 4-1 finale è sinonimo di una vittoria convincente, ottenuta in un test importante come questo. Si conclude così un 2015 sensazionale in grande stile. Secondo me la squadra ha fatto una buona prestazione nonostante i carichi di lavoro che hanno inframezzato le festività natalizie: nessun rischio corso e buone trame offensive là davanti, peccato solo che per una sbavatura in fase di disimpegno abbiamo subito gol. Come al solito tutti hanno messo il massimo impegno in campo e siamo sempre stati all’altezza della situazione, anche se il mister ha schierato due formazioni quasi completamente diverse tra primo e secondo tempo. Per me era importante fare 45 minuti a tutto gas per riprendere la gamba dopo la pausa. Ora non dovremo fare altro che seguire il percorso che abbiamo tracciato fino ad ora, per toglierci delle grosse soddisfazioni anche in quest’anno che verrà. Non dobbiamo porci limiti. Se siamo stati nominati come squadra dell’anno della Lega Pro un motivo ci sarà”.

PIETRO CECCARONI
“Vincendo oggi siamo riusciti a finire splendidamente un 2015 fantastico già di suo. La classifica parla per noi, siamo lassù e vogliamo restarci fino alla fine. Speriamo che il prossimo anno inizi nello stesso modo in cui si è concluso questo. Sono contento anche per me, perché qui a Ferrara sto vivendo un’esperienza fantastica e con il gruppo sto da dio. Sono felice sia di poter far parte di questa squadra sia della grande considerazione che il mister nutre nei miei confronti. Le voci che mi vogliono già a gennaio a La Spezia non mi interessano, io sto bene qui e il mio obiettivo è quello di finire alla grande il campionato con la SPAL. A giugno poi vedremo, adesso non voglio minimamente pensarci. Magari posso giocarmi il mio derby personale l’anno prossimo (ride). A parte gli scherzi, sarebbe davvero bello finire il torneo davanti, sappiamo che sarà dura ma sono sicuro che io e tutti i miei compagni ci metteremo anima e cuore per inseguire questo prestigioso traguardo”.

ANDREA BEGHETTO
“Quella di oggi è una vittoria importante che serve soprattutto per mettere minuti nelle gambe. Sono contento della mia prestazione e di quella della squadra, ancora una volta si è visto che, come continua a ripeterci il mister ogni volta, in rosa ci sono venti o ventidue titolari. Sta a noi farci trovare pronti quando veniamo chiamati in causa. Siamo un bel gruppo, non c’è che dire, migliorato ulteriormente con la campagna acquisti invernale. I nuovi innesti, Eros e gli altri ragazzi in prova, fanno solamente bene se arrivano con il piglio giusto come hanno fatto loro. Aumenta sì la competizione per una maglia, ma penso che sia necessaria all’interno di una squadra che ha grosse mire come la SPAL. Sinceramente al mio primo anno tra i professionisti non mi aspettavo di stare là davanti, ma devo dire che mi piace, spero di rimarci a lungo. Sono contento del mio percorso di crescita, penso sia quello ideale per un ragazzo di vent’anni. Mi sto davvero divertendo a giocare in questo gruppo e spero nel prosieguo della stagione di ritagliarmi altri minuti in campo, credo di meritarmelo perché credo di non aver mai deluso quando sono stato chiamato in causa”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0